http://www.fides.org

News

2013-06-01

AMERICA/URUGUAY - 48 mila bambini disabili, vulnerabili ad ogni tipo di pericolo

Montevideo (Agenzia Fides) – Sono circa 48 mila i bambini uruguayani disabili, “invisibili” e tra i più vulnerabili alla violenza, all’abuso e allo sfruttamento. E’ quanto emerso dal documento dell’Unicef e dell’ Instituto Interamericano sobre Discapacidad y Desarrollo Inclusivo dal titolo La situación de niños y adolescentes con discapacidad en Uruguay. La oportunidad de la inclusión, che mostra dati nazionali sul tema e propone le sfide principali e le opportunità da sfruttare per poter fare passi avanti nei diritti dei disabili. Il 16 % degli uruguayani, oltre mezzo milione, soffre di disabilità. La media mondiale, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è del 15%. I bambini uruguayani disabili ufficialmente registrati sono 47.799, il 9% del totale della popolazione e il 5,6% delle persone tra 0 e 17 anni. Quasi la metà di piccoli e adulti, il 48%, appartengono a famiglie con scarse risorse economiche. Nel documento risulta che le disabilità più comuni tra i bambini sono quelle intellettuali. 23.472 bambini e adolescenti, tra 6 e 17 anni, hanno difficoltà di apprendimento. La disabilità visiva è al secondo posto. 19.885 minori di 18 anni sono non vedenti o hanno gravi difficoltà alla vista. Al terzo posto ci sono le difficoltà di udito, che colpiscono 6.375 minori. Circa 1.500 sono sordi o hanno seri problemi. 6.274 bambini e giovani, tra 2 e 17 anni, soffrono di difficoltà fisiche o motorie. Tra le linee di azione proposte per far fronte al problema c’è la lotta per sconfiggere pregiudizi e barriere culturali, migliorare le tecniche per una diagnosi più veloce delle disabilità, l’accesso ai servizi di riabilitazione. L’istruzione è un altro elemento chiave. Infatti, nonostante l’87% dei minori tra 4 e 17 anni frequentino centri di assistenza, il passaggio dalla scuola primaria a quella secondaria rappresenta, finora, un limite insormontabile per la maggior parte dei disabili. In un recente rapporto sullo Stato Mondiale dell’Infanzia recentemente presentato a Montevideo e curato dall’Unicef risulta che non ci sono dati sicuri sui bambini disabili in tutto il mondo, ma si calcola che almeno 93 milioni di piccoli, uno su 20 con meno di 14 anni, vive con qualche disabilità moderata o grave. (AP) (1/6/2013 Agenzia Fides)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network