OCEANIA/AUSTRALIA - “La giustizia sociale sia una priorità per gli elettori”: l’esortazione del Vescovo Saunders, Presidente della Commissione Giustizia e Pace

giovedì, 7 ottobre 2004

Sydney (Agenzia Fides) - I problemi della giustizia sociale devono essere prioritari per gli elettori nell’imminente tornata elettorale del 9 ottobre, in cui l’Australia eleggerà il nuovo Primo Ministro. Lo afferma, in un comunicato inviato all’Agenzia Fides, Mons. Christopher Saunders, Vescovo di Broome e presidente della “Commissione Giustizia e Pace” dell’episcopato australiano.
Il Vescovo si dice rammaricato perchè nella campagna elettorale si sono ripetuti temi ed appelli agli elettori, affinchè votassero per curare i propri interessi e il proprio benessere egoistico. “Non si è detto abbastanza, invece, delle necessità dei poveri, dei gruppi svantaggiati: la povertà dev’essere un argomento centrale nella discussione pre-elettorale”.
D’altro canto Mons. Saunders si dice compiaciuto per la promessa, formulata da entrambe le parti politiche in campo, di maggiore trasparenza in aree chiave per lo sviluppo sano della società come istruzione, assistenza sanitaria, famiglia, ambiente.
“Spero che il voto premi candidati che si vogliano impegnare seriamente e in modo autentico per il bene comune”, ha sottolineato il Vescovo rivolgendosi agli elettori cattolici e non.
Di recente la Commissione ha diffuso un documento dal titolo “La Pace sia con te: coltivare una cultura della pace”, in cui si afferma che promuovere una “cultura della pace” a tutto campo è un’urgenza per la nazione. Il documento, che tocca diversi temi che riguardano da vicino la vita sociale e politica della nazione australiana, insiste sulla necessità di riconciliarsi con gli aborigeni, portare pace autentica nelle famiglie, sviluppare il dialogo fra religioni, coltivare una educazione alla pace nella scuola, nella società e nell’intera nazione.
(PA) (Agenzia Fides 6/10/2004 Linee: 28 parole: 273)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network