http://www.fides.org

News

2013-05-20

OCEANIA/AUSTRALIA - Nuovo progetto contro la tratta e il lavoro minorile in India

Melbourne (Agenzia Fides) - Ogni giorno tanti bambini vengono rapiti, contro la loro volontà, o venduti dalle loro stesse famiglie per essere sfruttati nei lavori domestici e nella prostituzione. Molti sono anche costretti a mendicare per le strade solo per sopravvivere. Alcuni vengono costretti alla vendita dei propri organi sul mercato nero. Sfortunatamente queste piccole vittime sono considerate dei semplici oggetti. In un comunicato di Catholic Mission Australia appena ricevuto dall’Agenzia Fides, si legge che l’organizzazione promuove ufficialmente la campagna 2013 della Propagazione della Fede dal tema ‘Non abbiate paura... Io vi salverò.’ Nei prossimi mesi Catholic Mission affronterà la risposta missionaria alla disperata realtà della tratta dei minori e del lavoro minorile in India e in tutto il mondo, in tutte le parrocchie dell’Australia, così come online e attraverso una campagna via mail. Tutte le donazioni raccolte verranno usate per finanziare le attività della Missione cattolica con le comunità in più di 160 paesi in tutto il mondo, fornendo sostegno ad intere parrocchie nel loro lavoro pastorale. La campagna si centra sul grande lavoro di suor Clara Devaraj e delle sue consorelle salesiane che lavorano instancabilmente a Chennai, precedentemente nota come Madras, dove salvano giovani ragazze dalle tragiche circostanze connesse con la povertà estrema, si prendono cura e forniscono loro un ambiente sicuro nella loro Casa dei Bambini Marialaya. Con il sostegno di Catholic Mission, le suore offrono a queste vittime, ragazze spesso traumatizzate, ospitalità, consulenza, assistenza medica, istruzione e formazione spirituale. Per le suore, fede e azione vanno insieme, quindi obiettivo è proteggere questi bambini e incoraggiarli a vedersi come figli amati da Dio. Suor Clara sarà in Australia, per conto di Catholic Mission, dal 6 al 27 giugno 2013 per promuovere il lavoro di Marialaya nelle parrocchie e nelle scuole. (AP) (20/5/2013 Agenzia Fides)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network