http://www.fides.org

News

2013-05-08

ASIA/PAKISTAN - Minacce a una Ong cristiana impegnata per una politica trasparente e la partecipazione delle donne

Faisalabad (Agenzia Fides ) – Le donne di una Ong cristiana hanno ricevuto minacce da Rao Kasif Raheem Khan, un candidato musulmano del partito “Pakistan Muslim League-N”, per la loro campagna di educazione di elettori ed elettrici su una politica trasparente e sui diritti delle donne. In vista delle elezioni di sabato 11 maggio, la Ong AWAM (“Association of Women for Awareness & Motivation”), di ispirazione cristiana, ha promosso una campagna di sensibilizzazione suggerendo agli elettori di chiedere “impegni scritti dai candidati”. La campagna, condotta per cinque mesi, intende suscitare, in particolare la sensibilità sulla protezione dei diritti e della dignità delle donne. E’ stata portata avanti, in modo capillare, nel territorio di 42 sezioni elettorali femminili, in quattro circoscrizioni di Faisalabad, nella provincia del Punjab, invitando le donne a esprimere il proprio voto: nel territorio, per le elezioni generali del 2008, l'affluenza femminile alle urne era stata, infatti, inferiore al 30%. Durante la campagna, gruppi di cittadini, per ogni seggio elettorale, hanno visitato le comunità locali, associazioni, comitati e famiglie, condannando la pratica del voto di scambio o la compravendita di voti e cercando di mobilitare le donne elettrici.
Nel corso di quest’opera meritoria, due attiviste di AWAM, Qurat-ul-Ain e Shabana Bashir, sono state pesantemente apostrofate per il loro presunto “comportamento sbagliato” e minacciate di “terribili conseguenze” dall’esponente della Pakistan Muslim League-N”. Nazia Sardar, donna cristiana, direttore di AWAM, ha dichiarato a Fides: “Si cerca di scoraggiare l'elettorato femminile dal prendere parte alla vita politica, fatto che rafforzerebbe la cultura della democrazia in Pakistan”. La AWAM chiede un intervento della Commissione Elettorale verso partiti e candidati che, di fatto, contrastano la cultura della partecipazione e promuovono la compravendita di voti. (SK-PA) (Agenzia Fides 8/5/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network