http://www.fides.org

Asia

2013-02-22

ASIA/LIBANO - Visita a Mosca del Patriarca Rai. Incontrerà Kirill I e il Presidente della Duma

Beirut (Agenzia Fides) – Il Patriarca di Antiochia dei Maroniti Bechara Boutros Rai si appresta a realizzare a Mosca una visita dalle rilevanti implicazioni ecumeniche e politico-umanitarie. Dal 26 febbraio al 1 marzo, prima di venire a Roma per il Conclave, il Patriarca cardinale avrà nella capitale russa una serie di incontri ad alto alto livello con responsabili della politica russa e con i massimi esponenti del Patriarcato di Mosca.
Il fitto programma del Patriarca Rai prevede all'inizio un incontro con la locale comunità libanese presso la chiesa di San Marone, a cui Sua Beatitudine farà dono di una reliquia del Santo titolare e dove sarà anche celebrata una liturgia maronita. Il 27 febbraio ci sarà l'incontro con il Metropolita Hilarion, responsabile del dipartimento del Patriarcato di Mosca per le relazioni esterne, e poi il pranzo con Kirill I, Patriarca di Mosca e di tutte le Russie. La mattina del giorno dopo il Patriarca Rai sarà ricevuto da Sergej Naryshkin, Presidente della Duma, la Camera Bassa del Parlamento russo. Venerdì 1° marzo S.B. Rai celebrerà la liturgia nella cattedrale cattolica delll'Immacolata Concezione e incontrerà l'Arcivescovo Paolo Pezzi, ordinario della arcidiocesi cattolica della Madre di Dio a Mosca.
La visita del Patriarca Rai prosegue una tradizione di incontri bilaterali tra la Chiesa maronita e il Patriarcato di Mosca che era già iniziata con il Patriarca maronita emerito Nasrallah Sfeir e ha avuto un momento significativo nel novembre 2011, con la visita in Libano del Patriarca Kirill I. Al centro dei colloqui con i rappresentanti della Chiesa e della politica russa ci saranno anche le drammatiche vicende in atto sullo scenario mediorientale, dove il governo di Mosca rivendica da tempo un ruolo di mediazione nel conflitto siriano. “Parleremo della presenza cristiana nel Medio Oriente, e diremo la nostra opinione sulla tragica situazione siriana” riferisce all'Agenzia Fides l'Arcivescovo Paul Nabil el-Sayah, vicario generale del Patriarca di Antiochia dei maroniti, che accompagnerà S.B. Rai nella sua trasferta moscovita. “Il conflitto siriano” aggiunge a Fides mons. Sayah “ha imboccato una deriva che appare senza via d'uscita. Nessuna delle parti in guerra appare in grado di prevalere sull'altra. Il tempo che passa aumenta solo le stragi, la distruzione delle infrastrutture e dell'intera società siriana, e tutte le sofferenze dii un popolo martoriato. Anche i cristiani stanno pagando un prezzo alto per questa guerra. Serve una soluzione pacifica del conflitto, da raggiungere il più velocemente possibile”. (GV) (Agenzia Fides 22/2/2013).

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network