http://www.fides.org

Africa

2013-02-06

AFRICA/TUNISIA - L’omicidio di Chokri Belaid è un “atto di terrorismo”

Tunisi (Agenzia Fides) - La morte di Chorki Belaid, Segretario del Parti des Patriotes Démocrates Unifié (PPDU), ucciso questa mattina a Tunisi, ha provocato un’ondata di proteste da parte dell’opposizione. Secondo fonti dell’Agenzia Fides contattate a Tunisi, subito dopo la diffusione della notizia dell’assassinio dell’esponente dell’opposizione, centinaia di persone si sono radunate di fronte alla sede del Ministero degli Interni, in Avenue Bourghiba, nel centro di Tunisi.
Belaid aveva denunciato lo scorso weekend diversi atti di violenza politica commessi da gruppi organizzati, in particolare durante un incontro organizzato dal suo partito a Kef.
Belaid aveva affermato che le violenze sono legate ad uno scontro all’interno del partito islamico Ennahdha, che insieme ad altre due formazioni politiche controlla il governo. Il Segretario del PPDU sosteneva che esiste, all’interno di Ennahdha, “un’ala dura” che ha fatto la scelta della violenza.
Le modalità dell’omicidio di Belaid (4 colpi tutti a segno, dei quali tre alla testa) fanno pensare ad un omicidio “professionale”, commesso forse da membri di organizzazione terroristiche. Il Primo Ministro tunisino, Hamadi Jebali, nel condannare l’uccisione di Belaid, ha affermato che si tratta di “un atto di terrorismo”. (L.M.) (Agenzia Fides 6/2/2013)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network