AMERICA/COLOMBIA - La vita dei bambini è a rischio: mine antiuomo in 31 dipartimenti su 32

lunedì, 21 gennaio 2013

Bogotá (Agenzia Fides) – Nel 2012 in Colombia sono morti 13 bambini e altri 52 sono rimasti feriti a causa delle mine antiuomo. Secondo un documento del Programma Presidenziale per l’Azione Integrale contro le Mine Antiuomo, nel 2012 a morire sono stati 12 bambini e una bambina, tra i feriti 20 bambine e 32 bambini. Dalle statistiche che vanno dal 1990 al 2012 risulta che i dipartimenti dove si registra il maggior numero di bambini e adolescenti vittime di questo flagello sono quelli di Antioquia, Cauca e Nariño, al confine con l’Ecuador. Le ultime vittime sono stati 3 bambini che il 13 gennaio sono caduti in un campo minato nel municipio di Briceño. Uno di loro è morto, gli altri 2 sono stati portati in un ospedale della città di Medellín dai militari dell’Esercito. Tra il 1990 e il 2012, in Colombia, il numero totale delle vittime è stato di 10.160, di cui 3.877 civili e 6.283 delle forze pubbliche. Il paese latinoamericano è il secondo al mondo, dopo l’Afghanistan, per le mine antiuomo che sono state disseminate in 31 dei 32 dipartimenti civili della Colombia. (AP) (21/1/2013 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network