AMERICA/MESSICO - Tre milioni di bambini lavoratori vivono in situazioni estreme di schiavitù

martedì, 15 gennaio 2013

Città del Messico (Agenzia Fides) - In Messico circa tre milioni di bambini sono sfruttati nelle peggiori forme di lavoro minorile, e non si tratta di tutte, ma solo delle “peggiori”. Si trovano a vivere situazioni estreme di schiavitù e pratiche come traffico di minori, sfruttamento sessuale e commerciale o vengono utilizzati per attività illecite. Nel paese latinoamericano 20 milioni di persone (su una popolazione di oltre 100 milioni di abitanti) fanno lavori domestici e per almeno 2 milioni di loro, la metà sono bambine, questa attività nasconde lo sfruttamento. Tre milioni lavorano in condizioni del tutto inadeguate. Il 33% è impegnato oltre 35 ore alla settimana, mentre il 10% non ha orario fisso, anche se le vittime hanno meno di 13 anni di età. Recentemente le autorità di Panama, Ecuador, Bolivia, Messico o Argentina stanno elaborando leggi per perseguire questo crimine. (AP) (15/1/2013 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network