AFRICA/MALI - Infuriano i combattimenti tra esercito maliano e ribelli

venerdì, 11 gennaio 2013

Bamako (Agenzia Fides) - La città di Konna, 70 km da Mopti (Mali centrale), è al centro dei combattimenti tra l’esercito maliano e i ribelli islamisti che controllano il nord del Paese. “Secondo le ultime informazioni, i militari maliani hanno oggi contrattaccato e riconquistato Konna, e stanno avanzando in direzione del nord occupato” dice all’Agenzia Fides don Edmond Dembele, Segretario generale della Conferenza Episcopale del Mali.
“I combattimenti sono continuati nella giornata di ieri e si sono intensificati oggi. Abbiamo notizie di diversi morti e feriti da entrambe le parti. In un primo tempo era stato annunciato che l’esercito maliano aveva preso il sopravvento sui ribelli. Poi invece era stato affermato che la situazione si era capovolta e che i ribelli avevano conquistato Konna. Oggi infine l’esercito è passato al contrattacco” dice il sacerdote. “I militari si trovano di fronte soprattutto gli uomini del MUJAO (Movimento per l’Unicità e la Jihad nell’Africa occidentale) e di Ansar Al Dine, appoggiati da alcuni appartenenti ad AQMI (Al Qaida nel Maghreb Islamico) e dai nigeriani di Boko Haram. Tutte le componenti islamiste si sono unite nel combattimento”.
Sempre ieri, 10 gennaio, si sono svolte pacificamente a Bamako le manifestazioni indette da alcuni partiti che appoggiano i militari golpisti per chiedere le dimissioni del Presidente Dioncounda Traoré. “Alle manifestazioni hanno partecipato qualche centinaio di persone che hanno anche espresso opposizione ad un intervento militare straniero per riconquistare il nord, affermando che l’esercito maliano lo può fare senza aiuti esterni” conclude don Dembele. (L.M.) (Agenzia Fides 11/1/2013)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network