AFRICA/MALI -Ancora scontri tra esercito e ribelli, mentre nella capitale continuano le proteste

giovedì, 10 gennaio 2013

Bamako (Agenzia Fides) - “Sappiamo che ci sono stati scontri tra la notte di ieri e il primo mattino di oggi, intorno all’area di Konna, tra l’esercito e i ribelli. ma le autorità non hanno dato informazioni precise sul numero di morti e feriti” dice all’Agenzia Fides don Edmond Dembele, Segretario generale della Conferenza Episcopale del Mali. Gli scontri sono avvenuti a Konna, 70 km a nord di Mopti, la città nel centro del Mali che segna il confine tra l’area controllata dall’esercito e quella dei ribelli, che dal marzo 2012 hanno conquistato il nord del Paese.
La situazione rimane incerta anche perché sono stati posticipati i colloqui che dovevano tenersi in Burkina Faso tra le autorità di Bamako e due dei gruppi ribelli del Nord (Ansar al Dine e MNLA).
Nella capitale Bamako inoltre rimane alta la tensione politica, come riferisce don Dembele. “In questo momento diversi manifestanti stanno affluendo nel centro della città per continuare la protesta per la sospensione delle concertazioni nazionali, nonostante la polizia, la gendarmeria e l’esercito sono dispiegati in forze per impedire nuove manifestazioni” dice il sacerdote.
“Durante le manifestazioni di ieri sono stati gridati slogan per chiedere le dimissioni del Capo dello Stato. Accanto alle proteste vi sono state però manifestazioni di sostegno alle forze armate” continua don Dembele. A seguito delle proteste, che coinvolgono pure gli studenti, il governo ha deciso la chiusura di tutte le scuole e le facoltà della capitale. (L.M.) (Agenzia Fides 10/1/2013)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network