AFRICA/CONGO RD - Un missionario comboniano picchiato dai militari perché difende i pigmei

venerdì, 4 gennaio 2013

Kinshasa (Agenzia Fides)- Un missionario comboniano, p. Franco Laudani, è stato arrestato e picchiato da soldati dell’esercito congolese (FARDC). Lo denuncia nel suo sito la Conferenza Episcopale Congolese. Secondo quanto riporta il sito, il fatto è avvenuto il 2 gennaio nel territorio di Watsa nella diocesi di Wamba (Provincia Orientale). P. Franco avrebbe chiesto ai militari spiegazioni sull’arresto di alcuni pigmei. Per tutta risposta i soldati lo hanno arrestato e picchiato. Il missionario è stato successivamente rilasciato. I Vescovi nel loro sito denunciano il fatto che il territorio in questione vive nell’insicurezza a causa delle violenza commesse da alcuni militari delle FARDC (Forze Armate della Repubblica Democratica del Congo).
I fatti sono stati confermati all’Agenzia Fides da fonti della Casa Generalizza dei Missionari Comboniani, che ricordano che p. Franco si adopera da anni a favore dei pigmei, una popolazione spesso vittima di soprusi e pregiudizi.
La Diocesi di Wamba è situata nella Provincia Orientale della R.D. del Congo, con una superficie di 68.000 kmq e una popolazione di circa 600.000 abitanti. La popolazione “pigmea” si aggira intorno alle 40.000 persone presenti quasi ovunque nelle diciassette parrocchie della diocesi. (L.M.) (Agenzia Fides 4/1/2013)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network