VATICANO - Il Papa: l'incontro con Gesù Cristo vivo “è la forza decisiva nella trasformazione del continente americano”

lunedì, 10 dicembre 2012

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – “Il secolarismo e diversi gruppi religiosi si stanno diffondendo a tutte le latitudini, dando luogo a numerosi problemi. L’educazione e la promozione di una cultura della vita è una urgenza fondamentale… Come non preoccuparsi per le situazioni dolorose di emigrazione, sradicamento o violenza, in particolare quelle causate dalla criminalità organizzata, dal traffico di droga, dalla corruzione e dal commercio di armi? E che dire delle disuguaglianze laceranti e delle sacche di povertà causate da discutibili misure economiche, politiche e sociali?”. Questi gli interrogativi sollevati dal Santo Padre Benedetto XVI che ha incontrato nella Basilica Vaticana, nel pomeriggio del 9 dicembre, i partecipanti al Congresso Internazionale “Ecclesia in America” sulla Chiesa nel continente americano (vedi Fides 07/12/2012).
“Si tratta di questioni importanti che richiedono un attento studio – ha proseguito il Papa -. Tuttavia, al di là della valutazione tecnica, la Chiesa cattolica è convinta che la luce di una soluzione adeguata può venire solo dall'incontro con Gesù Cristo vivo, che suscita attitudini e comportamenti fondati nella carità e nella verità. Questa è la forza decisiva nella trasformazione del continente americano”.
Nel suo discorso il Santo Padre ha sottolineato l’intuizione del Beato Giovanni Paolo II di incrementare i rapporti di cooperazione tra le Chiese particolari dell’intero continente americano, per “suscitare maggiore solidarietà” tra tutte le nazioni. “L’amore di Cristo ci spinge a dedicarci senza riserve a proclamare il suo Nome in tutte le regioni dell’America” ha detto Benedetto XVI, che ha affermato: “un rinnovato spirito missionario e l’ardore e la generosità del vostro impegno missionario saranno un apporto insostituibile a ciò che la Chiesa universale attende e di cui necessita dalla Chiesa in America”. (SL) (Agenzia Fides 10/12/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network