ASIA/INDIA - Una chiesa in Karnataka demolita da estremisti indù

venerdì, 30 novembre 2012

Karwar (Agenzia Fides) – Una chiesa cristiana evangelica è stata demolita da estremisti indù nel villaggio di Yellapura Taluk, distretto di Karwar, nello stato indiano del Karnataka. Lo stato è noto per la presenza di gruppi estremisti indù ostili alle minoranze cristiane. Come riferisce a Fides la “Evagelical Fellowship of India”, la chiesa, rasa al suolo il 20 novembre, apparteneva alla denominazione “Missione di Benedizione della Gioventù”. Gli estremisti hanno distrutto la porta principale, la parete anteriore, le finestre e poi bruciato le macerie. “I danni ammontano a oltre 150mila rupie. Abbiamo presentato denuncia alla polizia ed è in corso un'indagine” ha spiegato il Pastore Srinivasam, rappresentante della missione nella zona.
Prima di questo attacco, dal sapore intimidatorio, gli estremisti hanno creato problemi ai cristiani per diversi mesi. Ai fedeli della comunità è stato impedito di prendere l'acqua pubblica ed è stato loro ordinato di non battere le mani o cantare ad alta voce durante le riunioni di culto. I fedeli, per evitare violenze, hanno acconsentito e rispettato tali richieste. Ma non e bastato e i radicali hanno “alzato il tiro”, colpendo la chiesa. Secondo un recente rapporto dell’Ong “Catholic Secular Forum”, nel 2011 si sono verificati oltre 2.000 casi di attacchi verso luoghi, persone, istituzioni cristiane e il Karnataka è al vertice della lista, con oltre 1.000 attacchi sui cristiani nel 2011, una media di 3-5 attacchi ogni giorno. (PA) (Agenzia Fides 30/11/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network