AFRICA/EGITTO - Il Vescovo copto cattolico Kyrillos: i cristiani studieranno una strategia comune davanti alle derive autoritarie del governo Morsi

sabato, 24 novembre 2012

Il Cairo (Agenzia Fides) – L'appuntamento è fissato per martedì 27 novembre. Quel giorno, una delegazione delle Chiese cattoliche in Egitto si recherà in visita al Patriarca Tawadros II, incoronato Papa dei copti ortodossi domenica 18 novembre. “In quell'occasione” assicura all'Agenzia Fides il vescovo di Assiut Kyrillos William, Vicario patriarcale dei copti cattolici - ci consulteremo e coordineremo le nostre iniziative davanti all'emergenza che sta attraversando il nostro Paese”.
I decreti costituzionali con cui il presidente Morsi ha ampliato i propri poteri continuano a sollevare proteste e agitazioni nel grande Paese nord-africano. Piazza Tahrir si è di nuovo riempita di manifestanti contro quello che viene percepito come un attentato alla nascente democrazia egiziana. “I seguaci di Morsi” spiega a Fides il vescovo Kyrillos “sostengono che questi provvedimenti sono necessari proprio per salvaguardare il cammino della rivoluzione. Ma tutti gli altri parlano di deriva verso la dittatura e dicono che il presidente Morsi vuole diventare un nuovo faraone”.
La scorsa settimana i rappresentanti delle comunità cristiane hanno confermato il proprio ritiro dalla Assemblea costituente, come risposta alle pressioni in atto per orientare in senso islamista la carta costituzionale egiziana. Ieri ha suscitato clamore anche il forfait annunciato dal consigliere presidenziale copto Shamir Morcos, considerato finora un intermediario prezioso tra la Presidenza Morsi e la comunità copta. “Morcos” ricorda all'Agenzia Fides il vescovo Kyrillos ”era assistente del Presidente per la democratizzazione del Paese. Le motivazioni del suo ritiro sono eloquenti: Morcos ha dichiarato che gli ultimi decreti del Presidente, adottati senza alcuna consultazione, hanno sabotato proprio quel processo di sviluppo della democrazia che lui avrebbe dovuto monitorare, riducendo il suo incarico a una funzione puramente decorativa. (GV) (Agenzia Fides 24/11/2012).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network