http://www.fides.org

Africa

2012-11-03

AFRICA/GUINEA BISSAU - Situazione preoccupante: la Chiesa prepara una iniziativa di dialogo a livello nazionale

Bissau (Agenzia Fides) – La situazione attuale del paese “è preoccupante”, per questo la Chiesa cattolica ritiene di dover lanciare a breve tempo una “iniziativa di dialogo” a livello nazionale. E’ quanto ha dichiarato alla stampa il Vescovo di Bissau, Sua Ecc. Mons. José Camnate na Bissign, dopo l’incontro avuto con il Presidente della Repubblica di transizione della Guinea-Bissau, Manuel Nhamadjo Serifo, il 30 ottobre. Secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides dalla Curia di Bissau, il Vescovo Camnate na Bissign ha affermato che "data la situazione attuale, riteniamo che l’unica, la migliore strada per poter risolvere i nostri problemi interni e aprire prospettive future, è mettere intorno allo stesso tavolo tutti i guineani". Il Vescovo ritiene che se tutti si dispongono al dialogo e ad ascoltare le opinioni degli altri, sarà possibile uscire da questa situazione. La proposta futura per il dialogo nazionale, che prende le mosse dall’iniziativa “Voce della Pace”, sostenuta dai leader religiosi, coinvolgerà tutti i settori sociali, politici e le diverse organizzazioni.
Il golpe di stato avvenuto in Guinea Bissau il 12 aprile scorso ha avuto, tra le molte conseguenze, un aggravamento della povertà del paese e della sua gente, mentre l'isolamento internazionale ha provocato una carenza di farmaci. Mons. Camnate Na Bissign, nella sua lettera del 18 settembre (vedi Fides 24/09/2012), affermava: “Sono molto preoccupato perché nessuno sa per quanto tempo potrebbe durare questo isolamento politico-diplomatico della Guinea-Bissau. E chi pagherà le conseguenze di questa nuova crisi saranno, come sempre, i gruppi più vulnerabili: malati, bambini, donne e anziani". (SL) (Agenzia Fides 03/11/2012)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network