ASIA - Circa 2 milioni di persone minacciate dalla malaria nella regione Asia-Pacifico

sabato, 3 novembre 2012

Sydney (Agenzia Fides) – Ogni anno circa 2 milioni di persone rischiano di contrarre la malaria nella regione dell’Asia-Pacifico. Dopo l’Africa, l’Asia è il continente dove si registra la maggiore incidenza di questa pandemia e il maggior numero di morti. E’ quanto emerso nella Conferenza internazionale delle Nazioni Unite in corso a Sidney, in Australia. Nel rapporto dal titolo “Sconfiggere la malaria in Asia, nel Pacifico, nelle Americhe, in Medio Oriente e Europa”, si segnala che nel 2010 sono stati registrati 34 milioni di casi. Di questo totale, 30 milioni di casi e 42 mila morti di malaria nella regione dell’Asia-Pacifico, principalmente in India, Indonesia, Pakistan, Myanmar e Papua Nuova Guinea. Durante la Conferenza, durata tre giorni, ministri della regione, rappresentanti di organismi internazionali, funzionari, scienziati ed esperti della sanità, hanno affrontato i meccanismi per combattere la malaria e segnalato la minaccia che rappresenta per l’umanità il ceppo resistente alle cure registrato nelle aree del sudest asiatico. Obiettivo principale è ridurre il numero di contagi e morti in Asia del 75%. (AP) (3/11/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network