AMERICA/COLOMBIA - Iniziato a porte chiuse il dialogo fra governo e FARC

giovedì, 18 ottobre 2012

Oslo (Agenzia Fides) – Il governo colombiano e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui confermano l'incontro per il Dialogo di pace a Oslo, capitale della Norvegia, sia pure in ritardo rispetto al calendario stabilito in precedenza, poiché la delegazione del governo non è potuta partire in tempo dalla Colombia per i forti temporali. Infatti l'incontro, secondo la nota inviata all'Agenzia Fides, avrebbe dovuto iniziare martedì 16 ottobre, invece ha avuto inizio il giorno seguente, mercoledì 17, e si svolgerà a porte chiuse. In questo primo incontro si dovrà definire una agenda dei punti principali, poi il dialogo si svolgerà nella seconda località scelta in precedenza, L'Avana (Cuba).
La Norvegia è stata presente fin dall'inizio delle trattative, per questo si è offerta di ospitare il primo tavolo di dialogo. Insieme a Cuba è così diventata garante di questo Dialogo di Pace che tutti auspicano chiuda una sanguinosa guerra interna durata 50 anni. I rappresentanti di Cile e Venezuela partecipano come testimoni di una vicenda che può diventare esemplare per altri paesi americani.
I punti da trattare, secondo la stampa internazionale, sono: la proprietà delle terre e lo sviluppo rurale, la partecipazione politica e l'opposizione, la fine del conflitto armato, il narcotraffico e il risarcimento delle vittime. La Chiesa cattolica della Colombia ha chiamato i fedeli e tutte le persone di buona volontà a pregare per il buon esito di questo dialogo (vedi Fides 12/10/2012). (CE) (Agenzia Fides, 18/10/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network