ASIA/CINA - Si spalanca “la Porta della Fede” nelle comunità cattoliche cinesi del continente

lunedì, 15 ottobre 2012

Pechino (Agenzia Fides) – Continuano a pervenire all’Agenzia Fides informazioni e testimonianze circa l’apertura dell’Anno della Fede nelle comunità cattoliche cinesi del continente. Tra queste ne segnaliamo alcune. La diocesi di Tai Yuan ha invocato anche i martiri che hanno contraddistinto la storia della diocesi nel secolo scorso, durante la cerimonia di apertura dell’Anno della Fede. Oltre 2 mila fedeli hanno preso parte alla Messa presieduta da Sua Ecc. Mons. Meng, Coadiutore della diocesi, con una cinquantina di sacerdoti concelebranti. Come avvenuto in tante altre parrocchie della diocesi, oltre alla lettura della Lettera pastorale del Vescovo per l’Anno della Fede, è stata anche letta una breve storia dei 5 martiri del secolo scorso, perché la loro intercessione aiuti a consolidare la fede dei fedeli e li faccia diventare testimoni della fede come loro.
Nonostante sia la stagione del raccolto per i fedeli contadini del villaggio di Xiao Han della diocesi di Tian Jin, non hanno comunque voluto mancare alla solenne apertura dell’Anno della Fede, celebrata il 14 ottobre. Oltre 700 fedeli della diocesi di Xi An hanno partecipato all’apertura dell’Anno della Fede presieduta da Sua Ecc. Mons. Giuseppe Dang, Vescovo ordinario, la sera dell’11 ottobre in comunione con Papa Benedetto XVI. Mons. Dang ha spiegato il senso dell’Anno della Fede e della Fede stessa, ha presentato il progetto pastorale diocesano per questo anno ed ha consegnato ai fedeli la guida per l’Anno della Fede.
Anche la diocesi di Ha Er Bin ha celebrato l’apertura dell’Anno della Fede in concomitanza con la celebrazione presieduta da Papa Benedetto in Vaticano l’11 ottobre. Il rito è stato presieduto dall’Amministratore apostolico, ed è stato seguito da un Seminario sull’Anno della Fede. La diocesi ha preparato abbondante materiale sul tema, incluso uno “speciale” con tutti i documenti del Papa e della Santa Sede per l’Anno della Fede, perché i fedeli possano “approfondire la fede, consolidare la fede e promuovere l’evangelizzazione nell’Anno della Fede, attraverso l’Eucaristia e l’incontro con Gesù, spalancando la Porta della Fede” . (NZ) (Agenzia Fides 2012/10/15)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network