ASIA/HONG KONG - La diocesi di Hong Kong prega per le vittime della collisione tra le due navi e offre sostegno morale e psicologico ai sopravvissuti

venerdì, 5 ottobre 2012

Hong Kong (Agenzia Fides) – Il Card. John Tong Hon, Vescovo di Hong Kong, ha presieduto in Cattedrale, la sera del 3 ottobre, la solenne Messa di suffragio per le 38 vittime della collisione tra le due navi, avvenuta la sera del 1° ottobre. Nell’omelia il Card. Tong ha invocato la misericordia del Signore perché accolga l’anima delle vittime; perché i loro parenti e tutti i feriti possano ricevere conforto uscendo al più presto dalle ombre della tragedia; e perché il Signore assista i soccorritori in prima linea. Una nave con 130 passeggeri, tutti impiegati della compagnia di elettricità di Hong Kong accompagnati dai loro parenti, si dirigeva il 1° ottobre verso l’isola di Lamma per assistere allo spettacolo di fuochi artificiali in occasione della festa nazionale della Cina popolare, quando, intorno alle ore 20,30 vicino ad Hong Kong, si è scontrata con un ferry di servizio che trasportava passeggeri da Lamma a Kowloon. Sono morte 38 persone, i feriti sono un centinaio. Secondo quanto riferisce Kong Ko Bao (il bollettino diocesano in versione cinese), la diocesi ha messo subito a disposizione tutte le sue risorse, umane e spirituali, per il disastro. Oltre ad aver partecipato al lutto cittadino del 4 ottobre con una Messa di suffragio celebrata in tutte le 50 parrocchie, la diocesi ha anche invitato a pregare per le vittime e la pronta guarigione dei feriti durante le Messe di domenica prossima, 7 ottobre. La Caritas ha inoltre aperto due “linee verdi”, attive 24 ore su 24, per offrire sostegno morale e psicologico ai cittadini, soprattutto ai parenti delle vittime e dei feriti. (NZ) (Agenzia Fides 2012/10/05)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network