AMERICA/VENEZUELA - Domenica prossima colletta in tutte le chiese per le vittime dell’esplosione della raffineria di Amuay e delle calamità naturali

giovedì, 30 agosto 2012

Caracas (Agenzia Fides) – Sabato 1 e domenica 2 settembre tutte le chiese di Caracas si trasformeranno in centri di raccolta di generi alimentari, medicine e attrezzature da inviare a coloro che nelle ultime settimane sono stati vittime delle calamità naturali abbattutesi sul paese e dell’esplosione nella raffineria di Amuay (vedi Fides 27/08/2012). Dopo il suo messaggio di solidarietà alle famiglie colpite, l’Arcivescovo della capitale, il Cardinale Jorge Urosa Savino, ha invitato tutti gli abitanti a dare il proprio contributo attraverso la raccolta organizzata dalla Chiesa cattolica. In un comunicato, pervenuto all’Agenzia Fides, il Porporato ha chiesto di portare nei centri di raccolta delle varie chiese di Caracas, generi alimentari non deperibili, farmaci, indumenti e altri generi di prima necessità, che verranno poi inviati nelle località della penisola di Paraguaná, dove si è verificata l’esplosione, come pure nelle zone investite dalle piogge torrenziali che hanno colpito buona parte del paese nelle ultime ore. Il Cardinale ha anche rivolto un ringraziamento particolare “a organismi governativi e privati, istituzioni di diverso tipo e orientamento politico, e volontari” che in questi momenti stanno lavorando per risolvere la crisi e assistere le persone colpite. (AP) (30/08/2012 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network