AMERICA/PERU’ - Il 23 settembre Giornata nazionale contro la tratta di esseri umani

sabato, 25 agosto 2012

Lima (Agenzia Fides) – Il Perù celebrerà ogni 23 settembre la Giornata nazionale contro la tratta di esseri umani, per sensibilizzare lo Stato e la società sulla necessità di combattere questo flagello, secondo la legge approvata all'unanimità dal Congresso, come informa l’agenzia Adital. "L'obiettivo è di sradicare questo crimine, considerato schiavitù del XXI secolo", ha detto la Presidente della Commissione giustizia, Marisol Pérez Tello, che ha spiegato che la data del 23 settembre coincida con la giornata indetta nel 1999 dalla Conferenza mondiale della Coalizione contro il traffico di esseri umani. Secondo diversi rapporti, la tratta di esseri umani per sfruttamento sessuale o lavorativo ha coinvolto molti emigrati peruviani. I legislatori hanno nel contempo segnalato la necessità di produrre e migliorare le politiche a questo riguardo, i piani, i programmi, i progetti e le azioni contro il traffico delle persone. La parlamentare Cuculiza Karla Schaefer, sostenitrice della legge, ha segnalato che purtroppo spesso sono complici del traffico di esseri umani anche i genitori stessi delle vittime, i quali vivendo in condizioni di povertà estrema sono facilmente attratti da facili guadagni proposti da persone senza scrupoli.
Sccondo recenti dati diffusi dall’Onu 2,4 milioni di persone nel mondo sono vittime del traffico di esseri umani, di queste l'80% viene sfruttato per reati sessuali e il 17% è costretto a svolgere lavoro forzato, due su tre sono donne. Ogni anno i criminali che gestiscono il traffico di esseri umani guadagnano 32 miliardi di dollari: questa nuova forma di schiavitù è superata per i profitti solo dal traffico di droga. (SL) (Agenzia Fides 25/08/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network