ASIA/TAIWAN - I Giovani Universitari Cattolici dell’Asia Orientale lanciano l’allarme: attenti alla mania di internet che indebolisce la vita della fede

lunedì, 6 agosto 2012

Tai Pei (Agenzia Fides) – La mania di internet indebolisce la vita della fede e la formazione dello spirito cristiano: è l’allarme lanciato dal Seminario di Scambio Culturale dei Giovani Universitari Cattolici dell’Asia Orientale svolto nei giorni scorsi a Tai Pei sul tema “Internet Addiction”. Secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, l’appuntamento annuale dei giovani cattolici universitari dell’Asia orientale è durato una settimana con analisi, condivisione e scambi di esperienze alla luce dell’insegnamento della Chiesa. Una trentina di delegati provenienti da Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Hong Kong hanno voluto lanciare l’allarme ai loro coetanei nel mondo, sul fatto che internet sottrae ormai troppo tempo ai giovani di oggi, indebolisce il rapporto interpersonale, soprattutto con i familiari. Questo senza trascurare l’utilità della tecnologia come è successo durante terremoto in Giappone del 11 marzo 2011, con la rete che ha facilitato le persone a trovare parenti e amici sopravissuti; il ruolo dell’evangelizzazione on-line ed altri usi positivi di internet.
Il Seminario di Scambio Cultrale dei Giovani Universitari Cattolici dell’Asia Orientale è un appuntamento annuale organizzato dalla sezione dell’Asia orientale del Movimento Internazionale degli Studenti Cattolici (IMCS, International Movement Catholic Students), che si tiene in un Paese membro, su un tema legato all’attualità.
(NZ) (Agenzia Fides 06/08/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network