AMERICA/HONDURAS - Finito lo sciopero delle infermiere nel paese, durato 29 giorni

giovedì, 26 luglio 2012

Tegucigalpa (Agenzia Fides) – Sono circa 2.600 l'infermiere di Honduras che hanno cessato lo sciopero che per ben 29 giorni ha tenuto il paese in ansia. La protesta nazionale delle infermiere si è conclusa dopo aver raggiunto un accordo con le autorità responsabili del Ministero della salute, secondo le notizie ufficiali diffuse dalle agenzie di stampa.
Il vescovo ausiliare di San Pedro Sula (nel nord di Honduras), Mons.Romulo Emiliani, che fungeva da mediatore tra le infermiere e le autorità del Ministero della Salute, ha detto ai giornalisti che con la firma del accordo "termina lo sciopero che aveva messo tutti in ansia, provocando sofferenze nel paese".
Alla base della protesta c’era la creazione di 250 nuovi posti di infermiera e il pagamento di alcuni benefit, per un totale circa 450 milioni di lempiras (poco oltre 23 milioni dollari).
"Le trattative sono state contrassegnate da cortesia e sincerità ma anche da momenti difficile, e sono grato perché alla fine si è arrivato a un accordo", ha detto Mons. Emiliani, che si è trasferito a Tegucigalpa da due settimane proprio per mediare nello scontro sindacale. L’accordo è stato raggiunto 2 giorni fa, ma la popolazione vive ancora nel disagio perché anche i medici locali hanno effettuato uno sciopero di 2 giorni e, più in generale, per le forti carenze del servizio sanitario nazionale.
(CE) (Agenzia Fides, 26/07/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network