http://www.fides.org

Asia

2012-07-09

ASIA/VIETNAM - Appello dei media cattolici: “Fermare la violenza del governo sui cattolici di Vinh”

Vinh (Agenzia Fides) – Urge che il governo del Vietnam faccia cessare immediatamente “gli atti brutali di repressione contro i sacerdoti cattolici e i fedeli nella parrocchia di Con Cuong”, nella diocesi di Vinh. E’ l’appello inviato all’Agenzia Fides dalla “Federazione dei mass media cattolici vietnamiti”, che riunisce sacerdoti, intellettuali, giornalisti, editori cattolici vietnamiti presenti in diversi paesi del mondo, in Asia e in Europa, America e Australia. Fra i firmatari dell’appello vi sono Mons. Vincent Nguyen Van Long, Vescovo ausiliare di Melbourne (Australia) e Mons. Peter Nguyen Van Tai, Direttore della sezione vietnamita di “Radio Veritas Asia” (Filippine).
Il comunicato rimarca che, secondo informazioni giunte dalla diocesi di Vinh, forze militari e di polizia continuano a perseguitare preti, religiosi e fedeli laici nella parrocchia di Con Cuong, impedendo la normale pratica del culto e la celebrazione della Santa Messa. Per questo la Federazione “condanna severamente e denuncia alla comunità internazionale le persecuzioni”, chiede al governo di fermare le violenze, di “garantire la sicurezza nei luoghi di culto di tutte le religioni” e di “rispettare i diritti umani e libertà religiosa”. La Federazione si dice “in comunione e condivisione con i fratelli e sorelle di Con Cuong” e invita tutti a pregare per loro.
Nell’area, notano fonti di Fides, è in atto una rinascita del senso religioso. Come avviene in molte aree rurali, le autorità locali del distretto di Con Cuong non vedono di buon occhio questo risveglio di fede e lo scoraggiano in tutti i modi. I cristiani locali, però, non cedono alle pressioni e continuano a celebrare liturgie e a riunirsi per pregare.
Il 1° luglio scorso oltre 500 uomini di polizia e militari hanno fatto irruzione nella Cappella dove celebrava la Messa p. Nguyen Dinh Thuc, e hanno percosso i presenti, compiendo atti vandalici all’interno della Cappella. Alla repressione, afferma il comunicato ricevuto da Fides, ha partecipato il presidente del Comitato del Fronte Patriottico del distretto di Con Cuong. Alcune suore sono state arrestate, mentre nei giorni successivi i fedeli delle parrocchie vicine sono giunti sul posto per manifestare solidarietà e vicinanza ai fedeli di Con Cuong. (PA) (Agenzia Fides 9/7/2012)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network