EUROPA/ITALIA - Mons. Ferrazzetta, primo Vescovo di Bissau, commemorato nel suo paese natale

martedì, 19 giugno 2012

Roma (Agenzia Fides) - Domenica 17 giugno il piccolo centro di Selva di Progno, comune e diocesi di Verona, ha visto riuniti guineani di origine e guineani di cuore, nel luogo di nascita di Sua Ecc. Mons. Settimio Ferrazzetta (1924-1999), per celebrare il 35° anniversario della sua ordinazione episcopale, primo Vescovo di Bissau, avvenuta il 19 giugno 1977 nel paese africano. Secondo le informazioni pervenute all’Agenzia Fides dalla Curia di Bissau, il Vescovo di Bafatà, Sua Ecc. Mons. Pedro Zilli, ha presieduto la celebrazione eucaristica alla quale hanno partecipato i familiari di Mons. Ferrazzetta, benefattori, volontari, sacerdoti, religiosi e amici. Nell'omelia, Mons. Zilli ha evidenziato quattro aspetti della vita di Mons. Ferrazzetta: la spiritualità, il suo amore per i poveri, la missionarietà, l’impegno per la pace, in particolare nella guerra del 1998-1999.
Per l'occasione il successore di Mons. Ferrazzetta, Sua Ecc. Mons. José Câmnate na Bissign, Vescovo di Bissau, ha inviato un messaggio che è stato letto all'inizio della Messa, in cui ricorda Mons. Ferrazzetta come “un uomo di fede, cotruttore di pace, promotore del dialogo e strumento di riconciliazione”, invitando sul suo esempio “a costruire una società guineana migliore, con la partecipazione di tutti: cittadini, stato, Chiesa”. James Ocane, guineano, uno degli organizzatori dell'iniziativa, ha preso la parola alla fine della Messa, citando i nomi di alcuni missionari defunti che, insieme a Mons. Ferrazzetta, hanno dato la vita per la Guinea-Bissau. Quindi ha ringraziato tutti i presenti e ha concluso dicendo: “Per noi in Guinea, Mons. Settimio Ferrazzetta è già Santo”.
Mons. Ferrazzetta è stato il primo Vescovo di Bissau. Appartenente alla provincia veneta dei Frati Minori, era nato l’8 dicembre 1924 a Selva di Progno. Ordinato sacerdote il 1° luglio 1951, giunse in Guinea Bissau il 6 giugno 1955 con il primo gruppo dei Frati Minori italiani. Superiore regionale per 18 anni (1955-1973), Mons. Ferrazzetta può considerarsi il fondatore della missione, cui dedicò tutte le sue energie. Ha anche costruito e diretto il lebbrosario di Cumura. Durante il conflitto scoppiato tra il Presidente Joao Bernardo Vieira e l’ex Capo di Stato Maggiore Ansumane Manè, Mons. Ferrazzetta era l’unica autorità accettata da entrambi. Era appena rientrato in Guinea dopo aver abbreviato i tempi della sua convalescenza in Italia, proprio per non far mancare il suo sostegno alla popolazione ed al processo di pace in corso, quando morì nella notte tra il 26 e il 27 gennaio 1999. E’ sepolto nella Cattedrale di Bissau. (SL) (Agenzia Fides 19/06/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network