AMERICA/BOLIVIA - Incontro delle famiglie a Milano: Bolivia presente, con un NO alle coppie omosessuali

mercoledì, 30 maggio 2012

Santa Cruz (Agenzia Fides) – Prima di partire per Milano (Italia) sede del VII Incontro Internazionale delle Famiglie, Sua Ecc. Mons. Fernando Bascopé, Vescovo ausiliare di El Alto, ha affermato che per le quattro coppie boliviane che parteciperanno con lui all’evento, l’Incontro “sarà un’occasione per rinnovare l'impegno con la pastorale delle famiglie e rispondere al Signore che chiama a vivere nella famiglia in comunione e nella comunità”.
Per Mons. Bascopé la missione è chiara: rappresentare la Bolivia e portare il messaggio del Santo Padre per preparare l'incontro nazionale delle famiglie in programma per ottobre a Sucre, in Bolivia. “Le coppie che viaggiano a Milano sono felici e incoraggiate a partecipare a questo evento come rappresentanti di tutte le famiglie in Bolivia; dobbiamo ascoltare, condividere e lavorare in comunione per portare un messaggio e il compito per l'incontro nazionale di ottobre”.
In Bolivia si vive un clima di tensione sul tema del matrimonio e della famiglia per la proposta di legge a favore delle unione delle coppie omosessuali. Pochi giorni fa la Conferenza Episcopale Boliviana (CEB), nella persona del segretario, Mons. Oscar Aparicio ha presentato il comunicato della CEB che riguarda il progetto di legge sulla “Unione di convivenza fra coppie dello stesso sesso” con queste parole: "Esprimiamo il nostro rifiuto perché consideriamo la proposta di legge una seria minaccia per la famiglia". E poi ha aggiunto: "Osservando la natura e il comportamento umano si può dedurre che il matrimonio è un rapporto unico tra un uomo e una donna, nessun altro rapporto umano può pretendere la ricchezza della complementarietà sessuale, l'amore reciproco tra i coniugi e la procreazione dei figli", ha detto il Vescovo. Mons. Aparicio, ha rivolto un appello ai boliviani per difendere i principi e i valori del matrimonio e della famiglia come istituzione della convivenza armoniosa, attraverso la procreazione e l'educazione dei figli, che promuove la vera felicità umana, e contribuisce alla stabilità e alla continuità della società.
(CE) (Agenzia Fides, 30/05/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network