http://www.fides.org

Africa

2012-05-23

AFRICA/ZAMBIA - Le donne di Genda si dedicano alla pesca, migliorando le proprie condizioni di vita e quelle delle loro famiglie

Chipata (Agenzia Fides) – Nel villaggio di Genda, nella provincia orientale dello Zambia, i cambiamenti climatici hanno causato un abbassamento dei livelli delle acque del fiume locale Lunkhwakwa, creando una nuova opportunità di guadagno per le donne del posto e delle zone limitrofe coinvolgendole nell’attività della pesca, che in passato le aveva sempre impaurite. Nel villaggio, che si trova a 7 km a sudest di Chipata, capitale della provincia orientale dello Zambia, solitamente si registrano piogge abbondanti. Di conseguenza, il Lunkhwakwa, che alimenta anche le provviste d’acqua locali, era in piena per la maggior parte dell’anno e le donne avevano paura di avvicinarsi alle acque impetuose. Negli ultimi 5 anni, a causa dei cambiamenti climatici che hanno fatto registrare un calo delle precipitazioni, quello che era considerato un grande fiume si è ridotto a un piccolo ruscello. Secondo il Chipata District Environmental Assessment Report, la situazione si è ulteriormente aggravata con l’inquinamento e le smisurate erosioni.
E così, da quando le acque del fiume si sono abbassate, le prime donne locali hanno iniziato a dedicarsi alla pesca. Si recano al fiume la mattina presto e attendono pazientemente che i pesci abbocchino per poi portarli, a piedi o in bicicletta, al mercato di Mchini, a Chipata. In passato, gli abitanti di Genda si guadagnavano da vivere facendo affidamento sugli allevamenti e sugli abbondanti raccolti di mais ma, con il diminuire delle piogge è calato anche il rendimento del mais. Adesso per le donne di Genda la pesca è diventata fonte di reddito, che favorisce anche un costante supporto di proteine nella dieta familiare. Grazie ai loro guadagni sono riuscite ad aprire piccoli negozi alimentari, conosciuti in Zambia come kantemba, e a raggiungere anche una certa autonomia economica. Possono così provvedere a pagare le spese personali e le necessità dei propri figli, compresa la scuola. In Zambia infatti l’istruzione non è gratuita, nonostante le richieste fatte al Governo di fornire educazione gratuita per la scuola elementare e sovvenzionare quella terziaria. A differenza delle donne, la maggior parte degli uomini che vivono nell’area, anch’essi pescatori, non si preoccupano affatto della famiglia, e molti di loro sono ormai alcolizzati. Anche se la pesca nel fiume Lunkhwakwa non sarà una fonte di guadagno perenne, visto che un giorno il fiume potrebbe prosciugarsi del tutto, le donne non si scoraggiano e portano avanti questa nuova attività che permette di migliorare le loro attuali condizioni di vita. (AP) (23/5/2012 Agenzia Fides)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network