http://www.fides.org

Vaticano

2012-05-21

VATICANO - Il Papa al Regina Cæli: “Maria sostenga il cammino dei cattolici cinesi e faccia crescere l’affetto e la partecipazione della Chiesa universale al cammino della Chiesa che è in Cina”

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – “Giovedì, 24 maggio, è giorno dedicato alla memoria liturgica della Beata Vergine Maria, Aiuto dei Cristiani, venerata con grande devozione nel Santuario di Sheshan a Shanghai” ha ricordato il Santo Padre Benedetto XVI dopo la preghiera mariana del Regina Cæli, domenica 20 maggio. Quindi ha proseguito: “ci uniamo in preghiera con tutti i cattolici che sono in Cina, perché annuncino con umiltà e con gioia Cristo morto e risorto, siano fedeli alla sua Chiesa e al Successore di Pietro e vivano la quotidianità in modo coerente con la fede che professano. Maria, Vergine fedele, sostenga il cammino dei cattolici cinesi, renda la loro preghiera sempre più intensa e preziosa agli occhi del Signore, e faccia crescere l’affetto e la partecipazione della Chiesa universale al cammino della Chiesa che è in Cina”.
Il Papa ha anche ricordato la celebrazione della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, sul tema “Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione”, sottolineando che “il silenzio è parte integrante della comunicazione, è un luogo privilegiato per l’incontro con la Parola di Dio e con i nostri fratelli e sorelle”. Quindi, rivolgendosi ai pellegrini di lingua italiana, ha invitato a pregare per le ragazze e i ragazzi della scuola di Brindisi, coinvolti sabato 19 in un attentato: “preghiamo insieme per i feriti, tra cui alcuni gravi, e specialmente per la giovane Melissa, vittima innocente di una brutale violenza e per i suoi familiari, che sono nel dolore. Il mio affettuoso pensiero va anche alle care popolazioni dell’Emilia Romagna colpite poche ore fa da un terremoto. Sono spiritualmente vicino alle persone provate da questa calamità: imploriamo da Dio la misericordia per quanti sono morti e il sollievo nella sofferenza per i feriti.” (SL) (Agenzia Fides 21/05/2012)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network