http://www.fides.org

America

2012-05-19

AMERICA/BRASILE - 350 mila persone e 77.348 famiglie gravemente danneggiate dallo straripamento dei fiumi a causa delle forti piogge

Rio de Janeiro (Agenzia Fides) - Il rio Negro, principale affluente del rio delle Amazzoni in Brasile, ha superato il suo limite storico raggiungendo il livello di 29,78 metri a causa delle forti inondazioni che stanno danneggiando 77.348 famiglie nello Stato Amazzonico (nord). Le piogge hanno creato particolare allerta in 52 dei 62 municipi dello Stato, colpendo circa 350 mila persone. Il río Negro del Brasile è il più lungo del mondo di acque nere e il secondo principale in volume di acqua, solo dopo quello delle Amazzoni. A causa delle forti piogge che continuano a cadere dall’inizio del mese di maggio, il livello del río Negro è di 12,46 metri, un centimetro in più rispetto al precedente record delle inondazioni del 2009. I due municipi più gravemente danneggiati sono Careiro de Váreza e Anamá, quasi completamente inondati. Nella capitale Manaos, sono state soccorse oltre 18 mila persone. Decine di fiumi sono straripati in diversi punti, costringendo l’evacuazione delle popolazioni costiere. Il Servizio Geologico Brasiliano ha riferito che la situazione potrebbe aggravarsi, visto ceh si prevede che il livello del río Negro possa superare i 30 metri. Oltre ai danni alla popolazione, gravi conseguenze ci saranno anche per l’agricoltura. Le autorità hanno anche lanciato un allarme per l’eventuale diffusione di malattie come diarrea, vomito e mal di testa, portate dalla spazzatura o dai residui organici che arrivano con l’acqua dei fiumi. (AP) (19/5/2012 Agenzia Fides)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network