AMERICA/CUBA - Il governo di Cuba apre un sito web per la visita del Papa

mercoledì, 14 marzo 2012

L’Avana (Agenzia Fides) – “Questo è un popolo coraggioso!” afferma Esteban Lazo Hernandez, vice presidente del Consiglio di Stato di Cuba, riguardo ad "una sincera accoglienza, gioiosa e ben organizzata, con la piena garanzia della sicurezza, dell’ordine e della disciplina", oltre ai servizi che saranno offerti "ai turisti, alla stampa e a tutti coloro che verranno a Santiago de Cuba in occasione della visita di Benedetto XVI, Capo di stato della Città del Vaticano". Queste parole sono la prima notizia che si legge nel sito web aperto ieri dal Governo Cubano in occasione della visita del Santo Padre. Nel sito si possono trovare tutte le informazioni sulla visita di Papa Ratzinger, il secondo Papa che visita l'isola dopo Giovanni Paolo II, nel 1998. Oltre al programma ufficiale della visita, ci sono articoli di attualità e dati significativi per il mondo cattolico, come la biografia del sacerdote Felix Varela e un video sulla Città del Vaticano. I visitatori del sito possono anche scaricare dei video sulla storica visita di Giovanni Paolo II a Cuba.
La visita di Giovanni Paolo II segnò un nuovo inizio nei rapporti tra la Chiesa e lo stato dopo decenni di allontanamento. Il Giornale ufficiale cubano “Granma” ha descritto come "eccellenti" i rapporti con il Vaticano in vista della visita di Benedetto XVI. La Chiesa negli ultimi anni è diventata un protagonista sociale importante e un interlocutore regolare del governo. Come prova di questa situazione, l'Arcivescovo dell'Avana, il Cardinale Jaime Ortega, è apparso ieri, 13 marzo, alla televisione di stato, per parlare della visita pastorale del Santo Padre. Il Giornale “Granma” ha inoltre pubblicato un editoriale che "accoglie" Benedetto XVI nella sua visita, dal 26 al 28 marzo. (CE) (Agenzia Fides, 14/03/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network