http://www.fides.org

Dossier

2004-08-10

DOSSIER FIDES - 150° ANNIVERSARIO DEL DOGMA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE, SECONDA PARTE : Le Apparizioni della Vergine Maria:- Le Apparizioni, un fenomeno religioso

LE APPARIZIONI DELLA VERGINE MARIA.

- LE APPARIZIONI: UN FENOMENO RELIGIOSO

Le apparizioni sono manifestazioni soprannutarali e sensibili per le quali un oggetto spirituale o corporale si rende presente ai sensi interni o esterni, è la manifestazione visibile di un essere la cui vista in quel luogo o in quel momento è inconsueta e inspiegabile secondo il corso naturale delle cose.
Si distinguono le apparizioni bibliche ed extra-bibliche. Le prime sono compiute da Dio o dagli angeli (Lc 1, 8-22; 1, 26-38; 2, 8-15; Mt 1, 20; 2, 13). Altre sono compiute da morti, risorti o no (Mt 17, 3; 27, 53; Mc 16, 9; Lc 24, 15; 24, 35).
Esse sono narrate principalmente come percepite dai sensi esterni; non mancano però le apparizioni ai sensi interni o immaginative cui si collegano i sogni in cui si rivela la volontà divina (2 Mac 15, 11; Mt 1, 20; 2, 13).
Terminata l’età apostolica cominciarono ad esserci apparizioni del Signore, della Vergine, di angeli, demoni o santi.
Sono universalmente note le apparizioni di Paray-le-Monial, la Salette, Lourdes, Fatima. Il riconoscimento ottenuto dalla Chiesa impone queste apparizioni all’attenzione e alla credenza dei fedeli non come articoli di fede ma come fatti storici la cui autenticità, considerata l’estrema prudenza della Chiesa ad ammetterli, non si può ragionevolmente dubitare.
Un punto di interesse è l’essenza corporale che si manifesta nelle apparizioni.
Relativamente a Gesù si ammette comunemente da parte dei teologi che Gesù possa lasciare il cielo per rendersi visibile in terra nella realtà del suo corpo. A tal proposito scrive san Tommaso: “Dignitati mansionis caelestis non derogat si ex aliqua dispensatione Christus quandoque corporaliter ad terram descendat.”
Per le apparizioni della Vergine, invece, il fatto che la Madonna appaia con sembianze sempre diverse sembra confermare che non sia il suo vero corpo che si manifesti, ma solo una forma sensibile che lo rappresenta. Non è facile descrivere come la Madonna si manifesta durante le apparizioni, anche perché gli stessi veggenti non sono mai riusciti a darne un resoconto preciso e hanno soltanto affermato che si presenta come una donna bellissima, vestita ogni volta in modo diverso, il cui carattere sempre riconoscibile è il taglio degli occhi che rimane sempre il medesimo.
Le apparizioni sono continuate nella Chiesa fino ai nostri giorni, con modalità molto diverse.
Per quanto riguarda la Vergine, sono citate numerose sue manifestazioni nell’antichità: a Gregorio taumaturgo, a Teofilo, a s. Giovanni Damasceno, nell’VIII secolo, a cui la Vergine avrebbe restituito miracolosamente la mano dall’emiro di Damasco.
In Europa, nel XIX secolo, occorsero varie apparizioni: tra le più importanti ci sono le tre manifestazioni prodigiose a Caterina Labourè, monaca novizia delle Figlie della Carità a Parigi. Tale manifestazione diede origine alla “medaglia miracolosa” assai diffusa in tutto il mondo. Queste apparizioni non furono mai ufficialmente approvate, ma furono tacitamente e favorevolmente accettate dall’autorità della Chiesa, tanto che i papi Gregorio XVI e Pio IX hanno usato la medaglia miracolosa. Ad essa fa riferimento anche Pio XII in Le Pelerinage de Lourdes, promulgata il 2 luglio 1957 in occasione del centenario delle apparizioni della Vergine Maria a Lourdes.(Agenzia Fides 10/8/2004)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network