EUROPA/POLONIA - La nuova evangelizzazione dell’Europa affidata all’intercessione dei Santi Cirillo e Metodio

martedì, 14 febbraio 2012

Czestochowa (Agenzia Fides) – “L’Europa ha bisogno della nostra preghiera, ha bisogno del nostro spirito missionario e della nostra opera evangelizzatrice. Come cristiani e discepoli di Cristo, siamo chiamati a portare di nuovo il Vangelo in Europa e a dare una vera testimonianza della nostra fedeltà alle radici cristiane. L’Europa è diventata ai nostri tempi una terra di missione”: sono alcuni pensieri tratti dall’omelia di don Mariusz Frukacz, redattore del Settimanale cattolico polacco "Niedziela" e membro della Pontificia Unione Missionaria, durante la Messa che ha celebrato questa mattina in occasione della festa dei Santi Cirillo e Metodio, Patroni d’Europa. I redattori del Settimanale, che ha sede a Czestochowa, si sono infatti riuniti nella Cappella dedicata a Maria Mater Verbi, nei locali della redazione, dove hanno pregato per la Nuova Evangelizzazione in Europa affidandola all’intercessione degli Apostoli degli Slavi. Dopo la Messa i redattori hanno recitano il Santo Rosario per l’Europa.
Costantino, meglio noto con il nome monastico di Cirillo (Tessalonica 826 – 14 febbraio 869), fu evangelizzatore della Pannonia e della Moravia nel IX secolo ed inventore dell'alfabeto glagolitico. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa assieme al fratello Metodio, (Tessalonica 815 – Velehrad 6 aprile 885) anch'egli evangelizzatore dei popoli Slavi. Proclamati Patroni d’Europa dal beato Papa Giovanni Paolo II nel 1980. (MF/SL) (Agenzia Fides 14/02/2012)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network