http://www.fides.org

Vaticano

2003-05-22

VATICANO - “LA DISUGUAGLIANZA TRA I PAESI RICCHI E QUELLI IN VIA DI SVILUPPO NON E’ ASSOLUTAMENTE SOSTENIBILE”, DICE IL PRESIDENTE DEL PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA PASTORALE DELLA SALUTE ALLA 56a ASSEMBLEA PLENARIA DELL’OMS

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Nel corso della 56a Assemblea Plenaria dell’Organizzazione Mondiale della Sanità il Presidente del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute, S.E. Mons. Javier Lozano Barragán, è intervenuto a Ginevra focalizzando l’attenzione sulla situazione preoccupante dell’ambiente che circonda i bambini. La povertà rimane la causa principale delle malattie infantili: il 30% dei bambini con meno di cinque anni sono malnutriti e il 50% di tutta la popolazione africana subsahariana è priva di acqua potabile. Per migliorare l’ambiente infantile è necessario combattere la povertà a livello nazionale ed internazionale oltre a rafforzare la famiglia e migliorare l’istruzione scolastica. Il cardinale ha inoltre evidenziato lo sfruttamento lavorativo dei minori con 120 milioni di bambini tra i 5 e i 14 anni impegnati a lavorare a tempo pieno sette giorni su sette. Solo nel 2002, 300.000 bambini sono stati reclutati come soldati; oltre 4 milioni e trecento mila sono morti recentemente di AIDS. Tra gli obiettivi principali il Presidente della Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute sostiene che bisogna dare priorità alla situazione sanitaria materno-infantile, prevenire le malattie contagiose infantili, evitare gli incidenti, migliorare l’ambiente, in particolare la situazione idrica, igienica e sanitaria, l’inquinamento ambientale, controllare gli agenti che trasmettono malattie, i pericoli derivanti dai componenti chimici, impegnarsi per lo sviluppo psico-sociale dei bambini e degli adolescenti.(AP) (22/5/2003 Agenzia Fides; Righe:23 Parole:253)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network