AMERICA/CUBA - I Redentoristi celebrano 10 anni del loro ritorno a Cuba

martedì, 20 dicembre 2011

L’Avana (Agenzia Fides) – I Missionari Redentoristi hanno celebrato in questo anno 2011 il decimo anniversario del loro ritorno a Cuba. Provenienti dalla Spagna, avevano infatti già lavorato a Cuba dal 1927 al 1976, anno in cui dovettero lasciare l’isola. Una nuova fase della presenza dei Redentoristi è iniziata nel 2001, quando due religiosi del Paraguay sono arrivati sull’isola della Juventud (piccola isola separata geograficamente dall’isola di Cuba, ma appartenente sempre a Cuba), per occuparsi della missione di Nueva Gerona, nella città che porta lo stesso nome. Pochi anni più tardi, nel 2005, i Redentoristi hanno assunto la responsabilità della Parrocchia di Cristo Redentore a L’Avana. In questo momento la missione è in fase di transizione. Infatti all’inizio del 2011, i Redentoristi della Sub-Regione settentrionale dell’America latina e dei Caraibi (URNALC) hanno assunto la responsabilità pastorale della comunità redentorista cubana.
La nota inviata all’Agenzia Fides dai Missionari Redentoristi riferisce che a Cuba ci sono molte necessità e urgenze pastorali. Padre Jorge Gómez Rueda, di Bogotá, e padre Alirio Suárez Velazco, della Vice Provincia di Caracas, come rappresentanti dell’URNALC, hanno visitato la missione cubana proprio nella data significativa del ritorno a Cuba. Hanno avuto così l’opportunità di unirsi ai 5 missionari redentoristi che vivono attualmente a Cuba, di riflettere con loro sulle necessità della missione e di celebrare 10 anni della “nuova” presenza sull’isola della Congregazione del Santissimo Redentore, fondata da Sant’Alfonso Maria di Liguori. (CE) (Agenzia Fides, 20/12/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network