http://www.fides.org

Asia

2011-12-01

ASIA/COREA DEL SUD - Natale dedicato alla “nuova evangelizzazione”, nello spirito del Concilio Vaticano II

Seul (Agenzia Fides) – La festa del Natale è per la Chiesa cattolica coreana un’opportunità per riflettere e rilanciare lo spirito della “nuova evangelizzazione”: è quanto emerge dalle Lettere pastorali che i Vescovi coreani hanno diffuso nelle singole diocesi all’inizio dell’Avvento, invitando i fedeli a impegnarsi per la nuova evangelizzazione con una “ardente vita di fede”.
Come riferito all’Agenzia Fides dalla Conferenza Episcopale della Corea, i documenti dei Vescovi diocesani ricordano il 50° anniversario dell'apertura del Concilio Vaticano II (che cade nel 2012) rimarcando l'importanza della nuova evangelizzazione, in conformità con lo spirito Conciliare.
Nella sua lettera pastorale dal titolo “Nuova Evangelizzazione in una nuova era, ricordando lo spirito del Concilio Vaticano II”, il Cardinale Nicholas Cheong Jinsuk, Arcivescovo di Seoul, afferma che il Concilio Vaticano secondo è “una bussola essenziale per risolvere i problemi della nostra società contemporanea”. La lettera invita i fedeli a “prendere l'iniziativa della nuova evangelizzazione, sulla base dello spirito comunitario del Concilio Vaticano II”.
Nella sua lettera pastorale dal titolo “L'evangelizzazione a partire dalla famiglia”, il Mons. Hyginus Kim Hee-joong, Arcivescovo di Gwangju, dichiara: “Nel 2012, in occasione del 75 ° anniversario della sua istituzione, l'Arcidiocesi di Gwangju intende fare uno sforzo maggiore nella evangelizzazione della famiglia, come solida base per la nuova evangelizzazione”. L'Arcivescono annuncia dunque che il 2012 sarà per la comunità locale “L’Anno per la famiglia”, auspicando che le famiglie cristiane possano crescere nella fede, nella testimonianza e nell’annuncio del Vangelo.
Mons. Thaddeus Cho Hwan-kil, Arcivescovo di Daegu (che nel 2011 commemora il centenario dell’istituzione del Vicariato Apostolico di Daegu) invita i fedeli a pregare continuamente e a contribuire concretamente alla costruzione della Chiesa locale, impegnandosi nella missione. (PA) (Agenzia Fides 1/12/2011)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network