ASIA/CAMBOGIA - Corsi di formazione alle tecnologie per ragazzi a rischio

venerdì, 7 ottobre 2011

Sihanoukville (Agenzia Fides) – Nel corso del mese di ottobre, 20 ragazzi a rischio delle remote province cambogiane di Kep, Takeo e Kompot inizieranno a frequentare corsi di formazione alle tecnologie di Internet e del web design presso la “Don Bosco Technical School and Web House”. Secondo le informazioni diffuse dall’Agenzia Ans sono i primi di quelle regioni a ricevere un tale tipo di formazione. Secondo le stime dell’UNICEF, i poveri nelle aree rurali della Cambogia sono il 40% della popolazione, mentre nella capitale, Phnom Penh, sono il 10% e nelle altre aree urbane il 25%. Oltre il 74% dei cambogiani, inoltre, è impiegato nell’agricoltura. “Il nostro obiettivo, spiega don Albeiro Rodas, vicario della comunità salesiana di Sihanoukville, è quello di incrementare le opportunità professionali per gli studenti poveri delle zone rurali. Sappiamo che ci sono molte famiglie cambogiane che non hanno accesso al computer e che la nostra percentuale di utenti Internet è tra le più basse al mondo. Ma i cambogiani sono molto interessati alla tecnologia.” Attualmente la Design e Web House salesiana è inserita nel Centro Professionale Don Bosco, che offre i suoi servizi a studenti con un accesso molto limitato all’educazione, di conseguenza molti di essi, senza reali competenze, emigrano a Phnom Penh per cercare lavoro. Nella Web House, invece, vengono offerti servizi innovativi, con una formazione che tocca vari settori come l’e-commerce, siti web, blog personalizzati. I contenuti potranno essere scritti in inglese, tedesco, francese, khmer, spagnolo, olandese e tailandese. (AP) (7/10/2011 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network