ASIA/SRI LANKA - Mancano gli insegnanti per 100 mila bambini residenti nelle zone dei conflitti

lunedì, 5 settembre 2011

Vavuniya (Agenzia Fides) - Dopo anni di interruzioni a causa dei conflitti in corso nella Zona settentrionale dello Sri Lanka, migliaia di studenti possono finalmente ritornare a scuola, ma mancano gli insegnanti. In 26 anni di guerre, le scuole sono state distrutte e i bambini non hanno avuto più alcun accesso all’istruzione. Adesso che, a distanza di oltre due anni dalla dichiarazione della vittoria del Governo sulle Tigri Tamil (Liberation Tigers of Tamil Eelam, LTTE) molte strutture sono state riparate e gli studenti preparati al rientro, mancano gli insegnanti. La situazione nella parte meridionale di Vavuniya è allarmante. Su 197 insegnanti di inglese ce ne sono meno della metà. Su 199 di scienze ce ne sono 87. Tuttavia la situazione è ancora più complicata nei due distretti rurali di Vavunjya, Vavuniya Nord e Chettikulam, dove ci sono solo 2 insegnanti per 10 classi. Situazione simile nel distretto di Kilinochchi, dove mancano ancora 400 docenti.
A non invogliare i docenti contribuiscono anche le precarie condizioni dei sistemi di trasporto, le sistemazioni e la mancanza di strutture di base, come l’acqua potabile e i servizi sanitari. Nel 2010 il governo ha preparato 1500 insegnanti e dirigenti, offrendo anche una sessione per la formazione di 50 consiglieri nella zona, più altri programmi per limitare le carenze di insegnanti di inglese, matematica, scienze e informatica. Secondo il Joint Plan of Assistance Northern Province 2011, pubblicato dal governo dello Sri Lanka, su un totale di 1016 scuole nella provincia settentrionale, 850 sono operative. Di queste, 720 sono state riparate e, almeno 114 nella provincia saranno ulteriormente ristrutturate e migliorate. Dallo stesso rapporto risulta che 100 mila bambini in età scolare vivono a Vavuniya. Il rilancio dell’istruzione sta già avendo un impatto positivo con i bambini e le famiglie desiderosi di tornare alla normalità, secondo quanto riferito dagli insegnanti e dai loro allievi. Su 179 studenti che nel 2010 hanno sostenuto un esame a livello nazionale per una borsa di studio quinquennale, 81 sono stati ammessi. (AP) (5/9/2011 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network