AFRICA/ANGOLA - Cinque Paesi dell’Africa australe creano un’area comune di sviluppo sostenibile

sabato, 13 agosto 2011

Luanda (Agenzia Fides)- Diventa sempre più concreta la creazione di un'area ecologicamente protetta nella regione transfrontaliera Kavango Zambesi (Kaza-ATFC).
Come riferisce il giornale angolano “Apostolado”, si tratta di un'iniziativa di sviluppo sostenibile che comprende cinque Paesi africani e permetterà il collegamento di 14 aree di importanza internazionale.
Con una lunghezza di 278.000 chilometri quadrati, l’area interessa Angola, Botswana, Namibia, Zambia e Zimbabwe.
Secondo un rapporto della Direzione Nazionale angolana della Biodiversità, il progetto mira a stabilire una zona di conservazione naturale transfrontaliera e di destinazione internazionale per l'eco-turismo nelle regioni del bacino idrografico dei fiumi Kavango e Zambesi.
Il progetto è attualmente sottoposto all'esame dei 5 Stati. Il trattato sarà firmato entro la fine dell'anno. Secondo il documento sono già stati istituiti i diversi gruppi tecnici relativi alle questioni della conservazione ambientale, delle comunità locali, della difesa e sicurezza, delle comunicazioni e del turismo.
Tra gli altri obiettivi, il progetto mira anche a conservare la biodiversità, a ripartire i benefici delle risorse naturali, a permettere lo sviluppo sostenibile delle comunità locali e l'eco-turismo.
In Angola, il progetto concerne la provincia di Kubango, nel sud-est e comprende sei aree ambientali, due riserve parziali (Luiana e Mavinga) e quattro zone di caccia pubbliche (Mucusso, Long-Mavinga) e Luengo Luiana) .
Queste aree occupano una superficie di circa 87 000 chilometri quadrati. (L.M.) (Agenzia Fides 13/8/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network