AMERICA - Anche in America la Giornata per la carità del Papa, “segno di comunione con il Papa e di risposta ai bisogni dei fratelli più poveri”

martedì, 28 giugno 2011

Buenos Aires (Agenzia Fides) – La Giornata per la carità del Papa si celebra in tutto il mondo, anche se con date diverse ma comunque vicine alla solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. Per quanto riguarda il continente americano, in Argentina la Giornata si celebra il 2 e 3 luglio, con lo slogan "La carità è la forza che cambia il mondo". Come scrive padre Osvaldo Leone, responsabile della Commissione che organizza la Giornata in Argentina, si tratta di "un gesto opportuno per manifestare l'adesione filiale dei cattolici al Santo Padre, pregare per Lui e per la sua missione di Pastore Universale". Ricordando lo slogan scelto, p. Leone aggiunge che "è un invito a tutti i cattolici ad andare incontro ai nostri fratelli più poveri con un gesto concreto che raggiunge tutto il mondo".
In Bolivia questa Giornata ricorre il 3 luglio e, secondo la nota inviata all’Agenzia Fides dall’Arcidiocesi di Santa Cruz, è il momento idoneo “per celebrare la comunione, la solidarietà e la vicinanza dentro la Chiesa, in modo di poterci riunire come famiglia dei figli di Dio insieme al Vicario di Cristo”.
La Chiesa cattolica dell'Honduras ha già celebrato la Giornata per la carità del Papa, domenica 26 giugno, invitando a non dimenticare i bisognosi e l'amore misericordioso di Dio manifestato nella solidarietà. Il Cardinale Oscar Andres Rodriguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa, ha ricordato l'importanza di seguire l'esempio di Cristo nell’assistere il fratello in necessità. Nella celebrazione, nel Duomo di Tegucigalpa, il Cardinale ha sottolineato che la nostra offerta "intende promuovere la carità dei fedeli nel mondo, per assistere le necessità di molte persone e diventare consapevoli della missione come membri della Chiesa".
Anche in Messico la Giornata è stata celebrata domenica scorsa. L’Arcivescovo di Yucatán, Mons. Emilio Carlos Berlie Belaunzarán, ha inviato una lettera ai suoi fedeli per motivare la loro partecipazione alla raccolta, "espressione tipica della partecipazione di tutti fedeli alle iniziative del Vescovo di Roma a beneficio della Chiesa Universale. Questo gesto ha una forza simbolica unica: è segno di comunione con il Papa e di risposta ai bisogni dei fratelli più poveri”.
La Colombia ha proposto il 10 luglio per la celebrazione della Giornata per la Carità del Papa: la Conferenza Episcopale ha invitato a celebrarla in tutte le parrocchie del paese raccogliendo il cosiddetto “Obolo di San Pietro” destinato ad aiutare i più poveri del mondo.
Sotto lo slogan “Dio ama colui che dona con gioia”, domenica 26 giugno in Ecuador si è celebrata la Giornata di preghiera e per la Carità del Papa. Nella nota inviata all'Agenzia Fides dalla Segreteria della Conferenza Episcopale si ricorda che l’Ecuador è stato beneficiato in modo particolare da quest’aiuto del Santo Padre, nei Vicariati Apostolici dell’Amazzonia (Méndez, Zamora, Napo, Sucumbíos, Aguarico y Puyo) colpiti dai disastri naturali, e che ha ricevuto sempre una quantità maggiore di aiuto rispetto a quanto ha inviato.
In Perù la raccolta dell’Obolo di San Pietro si realizzerà domenica 3 luglio. Padre Raul Cornejo Corrales, Delegato Nazionale per la raccolta del Papa ha chiesto ai fedeli di collaborare con generosità, per dimostrare la lealtà dei peruviani e l’unione alla Chiesa cattolica e al Santo Padre, specialmente in quest’anno in cui celebra 60 anni di sacerdozio. “Questo evento di carità - ha detto -, è importante per tutti, perché incoraggia altri a rafforzare i legami di solidarietà con i nostri fratelli più poveri”. (CE) (Agenzia Fides, 28/06/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network