AFRICA/UGANDA - I rifugiati imparano a realizzare prodotti artigianali con l’aiuto del JRS

martedì, 28 giugno 2011

Kampala (Agenzia Fides) - Nel contesto di un'iniziativa volta ad aiutare i rifugiati urbani a conseguire una maggiore autosufficienza, il JRS (Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati) ha dato il via, nella capitale ugandese di Kampala, a un nuovo corso di formazione per i rifugiati che consentirà loro di apprendere le nozioni fondamentali per la produzione di prodotti artigianali. Secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides dalla Curia generale dei gesuiti, al primo ciclo ha partecipato un gruppo pilota di cinque rifugiati, che hanno imparato a realizzare orecchini, collane, braccialetti, ciondoli, cinture, cartoline, borse, oltre ad acquisire competenze nel campo del ricamo, utilizzando materiali locali di facile reperimento, come carta, perle di legno e fibre vegetali. "È stata per noi un'occasione preziosa: anziché regalarci un pesce, ci hanno insegnato a pescare, dandoci semplicemente una lenza. Ora sono pronta per la pesca" ha detto Anastase, una rifugiata rwandese che ha partecipato al corso. Il corso di artigianato è stato organizzato in seguito a una valutazione svolta nel 2010 che ha visto i rifugiati esprimere un desiderio in tal senso. "Come rifugiati, abbiamo bisogno di una formazione che possiamo mettere a frutto nell'attuale situazione. Imparare a produrre articoli di artigianato è la cosa migliore per noi" ha detto un rifugiato. Il programma comprende anche corsi di catering, per parrucchieri, e di sartoria. (SL) (Agenzia Fides 28/6/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network