AFRICA/ZAMBIA - Il Vicario generale della diocesi di Mansa chiede alle autorità maggiore trasparenza

venerdì, 24 giugno 2011

Ndola (Agenzia Fides) - Il Vicario generale della diocesi di Mansa, nello Zambia, padre Mambwe Mpasa, ha dichiarato che la mancata adesione alla gara in corso nel paese riguardante l’appalto per i progetti stradali, potrebbe creare una occasione favorevole per la concessione di tangenti e per fenomeni di corruzione. Secondo quanto riferisce all’Agenzia Fides un sacerdote della diocesi di Ndola, padre Mpasa si è chiesto come mai il governo abbia tutta questa fretta di realizzare i progetti stradali. Il Vicario di Mansa si è detto convinto che se il governo prendesse il tempo necessario per realizzarli, ci sarebbero maggiori probabilità di assegnare i lavori a persone che farebbero un buon lavoro evitando dopo poco tempo di dover rifare tutto. Padre Mpasa ha invitato le autorità competenti a seguire le procedure previste per l’assegnazione dei servizi, visto che non c’è alcuna emergenza, e ha chiesto al governo di informare onestamente la nazione riguardo alla provenienza del denaro stanziato per i progetti stradali e alle modalità secondo cui viene inserito nel bilancio nazionale. Inoltre si è detto rammaricato per il fatto che il governo non tenga informata la gente sulle questioni di maggiore importanza che riguardano il paese. Secondo la responsabile del Non-Governmental Organisations Coordinating Council (NGOCC), Beatrice Grillo, è necessario che il governo si concentri sullo sviluppo sostenibile che favorisca la vita dell’intera popolazione. (AP) (24/6/2011 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network