AFRICA - “I cristiani si impegnino a combattere la xenofobia” scrivono i Vescovi dell’Africa Australe per la Giornata del rifugiato

sabato, 18 giugno 2011

Roma (Agenzia Fides) – “Alla vigilia di questa importante giornata per i nostri fratelli e sorelle che sono stati costretti con la forza alla fuga, la comunità cattolica celebra la solennità della Santissima Trinità, ed è una buona occasione per riflettere sul nostro atteggiamento come comunità nei confronti dei rifugiati” afferma Sua Ecc. Mons. Frank Nubuasah, Vicario Apostolico di Francistown, Botswana, e “Liaison Bishop for the Migrant and Refugee Working Group of the SACBC” (la Conferenza Episcopale che riunisce i Vescovi di Sudafrica, Botswana e Swaziland).
Il 20 giugno si celebra infatti la 10ma Giornata Mondiale del Rifugiato (chiamata in origine Giornata del Rifugiato Africano). “È una Giornata - scrive Mons. Nubuasah in un messaggio inviato all’Agenzia Fides - che non solo serve a far crescere la consapevolezza sulla difficile situazione dei rifugiati e mette in luce le ingiustizie che la comunità umana ha fatto ai suoi membri, ma celebra anche i contributi positivi offerti dai rifugiati e dalla comunità dei migranti”.
Mons. Nubuasah prende ad esempio la comunione perfetta della Trinità come modello per le relazioni umane: “Nella Trinità abbiamo una comunità perfetta del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo in relazione d'amore tra loro, che operano insieme per condividere il loro amore con il mondo. Si tratta di una comunità di relazioni che tutte le comunità umane, nel loro modo di relazionarsi, dovrebbero imitare”
Su questo esempio il Vicario Apostolico di Francistown, chiede alle comunità cattoliche dell’Africa australe di fare un esame di coscienza su come vengono accolti i rifugiati che vivono nei loro Paesi: “La nostra relazione tra di noi e con i rifugiati è una perfetta imitazione della Comunione tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo?”
“Nel momento in cui i rifugiati e altre persone sfollate continuano a subire la mancanza di amore e le ingiustizie, vi imploriamo di creare comunità che imitino la Santissima Trinità, che vivano nell'amore e nella compassione reciproci” afferma il Vicario Apostolico di Francistown.
“Mentre celebriamo la Giornata Mondiale del Rifugiato noi, i vostri Vescovi, vi esortiamo ad aiutare i rifugiati. Vi chiediamo come seguaci di Cristo, di opporvi al male della xenofobia che minaccia di dividere la comunità degli esseri umani. Ogni persona deve fare quello che può per unirsi contro la malvagità della xenofobia e per impegnarsi a costruire la comunità dell’amore” conclude Mons. Nubuasah. (L.M.) (Agenzia Fides 18/6/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network