AFRICA/ANGOLA - Una nuova casa di accoglienza per bambini e giovani a rischio a Luanda

giovedì, 9 giugno 2011

Luanda (Agenzia Fides) – I bambini poveri ed abbandonati di Luanda da circa un mese possono contare sul sostegno della casa d’accoglienza per minori “Zeferino Namuncurá”, ristrutturata e gestita dai volontari dell’ong salesiana “Volontariato Internazionale per lo Sviluppo” (VIS). La casa si trova nel quartiere “Boa Vista”, uno dei più poveri di Luanda, ed attualmente accoglie 11 giovani sottratti alla vita di strada e impegnati nel cammino di recupero e reinserimento nella società. La ristrutturazione è stata realizzata grazie al progetto “Rafforzamento della rete di protezione sociale dei bambini e adolescenti più vulnerabili e marginalizzati di Luanda” ed è inserita nel programma di attività sviluppato dal VIS per offrire ai bambini e giovani a rischio della capitale dei luoghi in cui crescere e formarsi a integralmente.
Il VIS è presente in Angola dal 1991 ed opera in diversi settori, tra i quali educazione, tutela della salute, formazione professionale, difesa dei diritti umani. Negli ultimi anni ha concentrato le sue attività nelle province di Luanda e di Moxico, impegnandosi particolarmente nella formazione dei formatori locali, unendo l’istruzione scolastica, in primo luogo l’alfabetizzazione, con l’educazione allo sviluppo e ai diritti umani. Dei corsi residenziali di formazione hanno beneficiato circa 500 formatori (professori di scuole e animatori di gruppi giovanili); negli incontri di sensibilizzazione sono state coinvolte circa 7 mila persone; 750 operatori “seniores” di alfabetizzazione sono stati coinvolti in corsi di aggiornamento e, tra le altre attività, sono stati avviati anche corsi d’informatica e diverse iniziative per la sensibilizzazione sui diritti umani tramite trasmissioni radio e la stampa. (AP) (9/6/2011 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network