AMERICA/COSTA RICA - Rafforzare la cultura vocazionale perché i battezzati siano discepoli e missionari di Cristo nelle attuali circostanze dell’America Latina

giovedì, 13 gennaio 2011

San José (Agenzia Fides) – Con l’obiettivo di “rafforzare la cultura vocazionale perché i battezzati assumano la chiamata ad essere discepoli e missionari di Cristo nelle attuali circostanze dell’America Latina e dei Caraibi”, dal 31 gennaio al 5 febbraio si celebrerà in Costa Rica il Secondo Congresso continentale latinoamericano delle Vocazioni. Promosso dal Dipartimento Vocazioni e Ministeri del CELAM, in collaborazione con altri organismi ecclesiali, il Congresso vedrà la partecipazione delle delegazioni delle Conferenze Episcopali Latinoamericane.
L’iniziativa vuole rispondere alle sfide poste dal documento di Aparecida sul tema della formazione dei discepoli e missionari di Cristo, come informa la nota pervenuta all’Agenzia Fides, ricordando che la pastorale vocazionale occupa un posto particolare in questo settore, poiché accompagna da vicino “tutti quelli che il Signore chiama al suo servizio nella Chiesa, nel sacerdozio, nella vita consacrata e nello stato laicale”. Si ricorda inoltre che la pastorale vocazionale è responsabilità di tutto il popolo di Dio, comincia in famiglia e continua nella comunità cristiana, si rivolge ai bambini e ai giovani per aiutarli a scoprire il senso della vita e il progetto di Dio per ciascuno di loro, è frutto di una pastorale coordinata che coinvolge le famiglie, le parrocchie, le scuole cattoliche e le altre istituzioni ecclesiali. Infine si sottolinea che “è necessario intensificare in diversi modi la preghiera per le vocazioni, con la quale si contribuisce anche a creare maggiore sensibilità e recettività di fronte alla chiamata del Signore”. (SL) (Agenzia Fides 13/1/2011)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network