http://www.fides.org

America

2010-10-25

AMERICA/GUYANA - Il Parlamento della Guyana ha votato per l'abolizione della pena di morte

Georgetown (Agenzia Fides) – Il 14 ottobre 2010, il Parlamento della Guyana ha votato l'abolizione della pena di morte per le persone condannate per omicidio. I legali di circa 40 condannati a morte si sono appellati ai funzionari perchè sia commutata la pena dei loro assistiti, dopo il voto dell'Assemblea Nazionale. “Stiamo chiedendo per loro, alla luce di ciò che è stato votato, di considerare quei prigionieri e cambiare la loro pena, per farli uscire dal braccio della morte” ha detto ai giornalisti la portavoce dell'opposizione per gli affari giuridici, Clarissa Riehl. L'assemblea di 65 parlamentari ha decretato la pena di morte per le persone condannate per l’omicidio di agenti delle forze dell'ordine, guardie carcerarie e membri del potere giudiziario.
Riehl, che appartiene all'opposizione, ha detto che quanti sono in attesa nel braccio della morte da più di 10 anni, dovrebbero avere la loro pena commutata in ergastolo. "Date loro una scadenza o controllate da quanti anni sono stati condannati a morte, e date loro un certo numero di anni di condanna e poi fateli uscire dalla prigione", ha detto Riehl. Diverse nazioni occidentali hanno invitato la ex colonia britannica ad abolire la pena di morte definitivamente. La pena di morte obbligatoria per i reati di omicidio e tradimento era stata ereditata dal sistema giudiziario della Gran Bretagna al momento dell'indipendenza della Guyana, nel 1966. (CE) (Agenzia Fides, 25/10/2010)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network