OCEANIA/AUSTRALIA - Un australiano su 10 vive attualmente al di sotto della soglia di povertà: grande impegno di tutte le organizzazioni cattoliche

venerdì, 22 ottobre 2010

Sidney (Agenzia Fides) – Oltre un miliardo di persone in tutto il mondo vivono in condizioni disperate e lottano contro la fame. Tuttavia, nonostante la ricchezza della nazione, il valore crescente del dollaro e il boom delle risorse, la povertà e gli stenti appartengono anche all'Australia dove oggi oltre 1 australiano su 10 vive al di sotto della soglia di povertà. Circa 2,2 milioni di australiani combattono la povertà e vivono in condizioni di disagio estremo, e secondo le organizzazioni sociali, questo numero è in crescita. Recentemente, all'inizio della Settimana Contro la Povertà, l'arcivescovo di Sydney, cardinale George Pell, ha sollecitato le scuole, le parrocchie e la comunità cattolica ad organizzare attività di sensibilizzazione e incoraggiare il grave impatto della povertà. Istituita in coincidenza con la Giornata Contro la Povertà delle Nazioni Unite, che si celebra ogni anno in tutto il mondo il 17 ottobre, la Settimana Contro la Povertà mira a rafforzare la consapevolezza pubblica sulle cause e sulle conseguenze della povertà in tutto il mondo così come in Australia, e ad incoraggiare la ricerca, i dibattiti e le azioni per affrontare il problema. Supportata da organizzazioni cattoliche come CatholicCare, Caritas, Mission Australia, St Vincent de Paul Society e Jesuit Social Services, come pure da altri gruppi di assistenza sociale come Anglicare, Croce Rossa e UnitingCare, nel corso della Settimana Contro la Povertà si sono tenute una serie di iniziative nelle scuole per evidenziare il profilo di quanti hanno bisogno. Secondo le organizzazioni di assistenza sociale, impegnate con le famiglie e i singoli individui che lottano disperatamente per rimanere a galla, molti australiani ritengono che la povertà sia qualcosa che accade oltremare e non si rendono conto che non solo non esiste il cosiddetto Paese Felice, ma che la povertà colpisce circa il 10% della popolazione australiana. Le statistiche più recenti, a cura dell'Australian Bureau of Statistics, indicano che il 58% degli indigeni australiani sono a rischio di povertà o vivono già al di sotto della soglia di povertà. Altri nella stessa categoria di rischio includono il 28% della nazione senza lavoro, il 28% in affitto, il 22% genitori single e il 7% anziani, tra cui molti pensionati che ora lottano per far quadrare il bilancio. (AP) (Agenzia Fides 22/10/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network