AFRICA/MOZAMBICO - L’Angola condona metà del debito del Mozambico

martedì, 28 settembre 2010

Maputo (Agenzia Fides)- Il governo angolano ha deciso di condonare metà del debito che il Mozambico deve a Luanda, stimato a 72 milioni di dollari.
L'annuncio è stato dato dal ministro della pianificazione di Angola, Ana Dias Lourenco a Maputo, capitale del Mozambico, nel corso dell’ottava sessione della Commissione mista per la cooperazione bilaterale tra l'Angola e il Mozambico.
Come riferisce il giornale cattolico “Apostolado” di Luanda, le due parti hanno firmato uno specifico accordo bilaterale al termine del loro incontro.
Il meccanismo per risolvere la remissione parziale del debito proposto è stato studiato da esperti mozambicani e angolani.
Il restante 50 per cento del debito sarà rimborsato sotto forma di beni, da utilizzare per gli investimenti.
L’Angola, uno dei maggiori produttori africani di petrolio, dispone di un’economia in crescita (anche se la ricchezza prodotta non è ben distribuita, vedi Fides 23/9/2010), mentre il Mozambico è stato scosso nelle ultime settimane dalle proteste della popolazione per il forte aumento dei prezzi dei generi di prima necessità e dell’elettricità (vedi Fides 6/9/2010).
Entrambi i Paesi sono ex colonie portoghesi, indipendenti dal 1975, usciti da sanguinose guerre civili (in Mozambico finita nel 1992 e in Angola nel 2002), che hanno lasciato gravi danni materiali e umani. (L.M.) (Agenzia Fides 28/9/2010)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network