OCEANIA/AUSTRALIA - Un piano sanitario decennale per migliorare la salute di tutti

mercoledì, 15 settembre 2010

Sidney (Agenzia Fides) – Le istituzioni sanitarie cattoliche devono trovare un modo per garantire a tutti gli australiani un accesso adeguato alle cure fondamentali, ha detto il padre gesuita Frank Brennan alla Catholic Health Australian Conference 2010 appena conclusa ad Adelaide. "In quanto rappresentanti della Sanità Cattolica dobbiamo essere sempre guidati dal principio che non esiste una classe di persone alle quali voltare le spalle”. Padre Brennan ha detto che un impegno di natura pratica verso i poveri deve includere anche l'impegno verso i disabili mentali, gli anziani, e quanti vivono nelle zone rurali, in particolare gli aborigeni. Sono sei le sfide da affrontare nel campo sanitario nei prossimi dieci anni: le riforme del Council of Australian Governments (COAG); il problema della razionalizzazione; abbattere gli ostacoli tra sanità, previdenza sociale ed istruzione; il numero calante dei religiosi; mantenere una opzione per i poveri; e diventare effettivi sostenitori della riforma. (AP) (15/9/2010 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network