http://www.fides.org

Africa

2010-08-17

AFRICA/RWANDA - “Siamo turbati da una serie di inquietanti eventi accaduti prima delle elezioni” afferma il governo americano

Kigali (Agenzia Fides)- “Alcuni inquietanti eventi” hanno contraddistinto le elezioni presidenziali del 9 agosto vinte dal Presidente uscente, Paul Kagame, con oltre il 93% dei voti (vedi Fides 12/8/2010). Lo afferma una dichiarazione del Consiglio di Sicurezza degli Stati Uniti.
“Ci congratuliamo con i rwandesi per l’elezioni presidenziale del 9 agosto. Prendiamo atto dei risultati ufficiali resi noti dalla Commissione Elettorale Nazionale, secondo i quali il Presidente uscente è stato rieletto con circa il 93% dei voti. Rimaniamo tuttavia turbati da una serie di inquietanti eventi accaduti prima delle elezioni, tra cui la sospensione di due giornali, l'espulsione di un ricercatore dei diritti umani, il divieto a due partiti d'opposizione a prendere parte alle elezioni, e l'arresto di giornalisti” ha affermato in un comunicato Mike Hammer, portavoce del Consiglio Sicurezza Nazionale.
“La democrazia è qualcosa di più dello svolgimento delle elezioni” ha aggiunto Hammer. "Una democrazia rispecchia la volontà del popolo, dove le voci delle minoranze sono ascoltate e rispettate, dove i candidati dell'opposizione si presentano su un programma senza incorrere in minacce o intimidazioni, dove la libertà di espressione e la libertà di stampa sono protette”.
"Abbiamo espresso le nostre preoccupazioni al governo di Rwanda, e speriamo che la dirigenza compia dei passi per un modo di governo più democratico, maggiore rispetto nei confronti delle minoranze e i punti di vista dell'opposizione, e la continuazione della pace ” ha concluso il portavoce statunitense. (L.M.) (Agenzia Fides 17/8/2010)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network