EUROPA/FRANCIA - “I medici cattolici sono coloro i quali possono rappresentare il vero volto della cura e della speranza”: XXIII Congresso mondiale della Federazione Internazionale delle Associazioni Italiane dei Medici Cattolici

venerdì, 7 maggio 2010

Lourdes (Agenzia Fides) - E’ in corso a Lourdes il XXIII Congresso Mondiale e l’Assemblea Generale della Federazione Internazionale delle Associazioni Italiane dei Medici Cattolici (FIAMC), sul tema “Medicina e Fede”. Con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute, il Congresso-pellegrinaggio riflette sul tema “La nostra fede di medici”. Per la prima volta sono riuniti a Lourdes migliaia di medici cattolici provenienti da tutto il mondo. Nell’intervento di apertura, l’Arcivescovo Zygmunt Zimowski, Presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari, ha ricordato quanto riportato nella Carta degli Operatori Sanitari, in cui si legge che “la cura pastorale degli infermi consiste nell’assistenza spirituale e religiosa ed essa è un diritto fondamentale del malato e un dovere della Chiesa”. Sempre citando la Carta, pubblicata nel 1995 dallo stesso Dicastero, Mons. Zimowski ha rilevato come per “la necessaria interazione tra dimensione fisica, psichica e spirituale della persona e per dovere della testimonianza della propria fede, ogni operatore sanitario è tenuto a creare le condizioni affinché, a chi la chiede, sia espressamente sia implicitamente, venga assicurata l’assistenza religiosa”. Il Presidente ha anche citato le figure e il pensiero di alcuni fra i dottori che, adoperandosi per la salvaguardia della vita e rigettando comportamenti speculativi e/o superficiali, hanno saputo percorrere il cammino della santità o comunque della testimonianza di che cosa sia essere dei ‘veri’ medici cattolici. Tra questi San Giuseppe Moscati e San Riccardo Pampuri, O.H, Santa Gianna Beretta Molla e il Prof. Jèrôme Lejeune. Perché sono “i medici cattolici - ha concluso l’Arcivescovo - coloro i quali possono rappresentare il vero volto della cura e della speranza”.
La “mission” della FIAMC è la salvaguardia, la difesa e la promozione di Vita umana in tutte le diverse culture. In questo contesto, l'azione individuale non è sufficiente. La Federazione è costituita da circa 60 associazioni nazionali di medici cattolici provenienti da tutto il mondo, ed è suddivisa in 6 regioni: Africa, Asia (AFCMA), Australia e Nuova Zelanda, Europa (FEAMC), America del Nord, America latina (FAMCLAM). (AP) (7/5/2010 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network